Il legame emotivo (bonding) e lo sviluppo linguistico

Il processo di apprendimento del linguaggio &eagrave; lungo e complesso e viene influenzato da molteplici fattori. Inizialmente il bambino comunica con il linguaggio del corpo (gesti, pianto..).

Questo tipo di comunicazione &eagrave; compresa soprattutto da chi si prende maggiormente cura del piccolo, in particolare dalla mamma, che capisce i messaggi del bambino e li traduce in forma verbale: "Hai fame, vero?".

Sentendo la mamma parlare, il bambino apprende le basi del linguaggio e crescendo cercherà di ripetere per imitazione quello che gli viene detto, prima con la lallazione (es.ma-ma-ma-ma-ma), per arrivare infine alle parole. La madre, adattando spontaneamente il suo linguaggio a quello del bimbo, favorisce l’apprendimento del linguaggio in modo graduale.

La madre &eagrave; una fonte d’informazione per il piccolo che assimila la sua voce, i diversi suoni, segue il movimento delle labbra, accumulando dentro di s&eagrave; informazioni sul linguaggio.

L’inizio del linguaggio nasce quindi dentro una relazione d’affetto, il bambino desidera comunicare con colei che si prende cura di lui.

Consulenza scientifica della Dott.ssa Elisabetta Valtorta, Psicologa clinica e psicoterapeuta della Gestalt

Fonte:

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il legame emotivo (bonding) e lo sviluppo linguistico