I papà sono importanti per la crescita dei figli più di quanto si pensi

Anche i papà sono importanti nell'educazione e nella formazione personale dei figli. Questo è quanto emerge da un recente studio svolto da varie università

Spesso i papà sono stati considerati meno importanti delle mamme nella cura e nell’educazione dei figli. In realtà, questa affermazione veniva portata avanti poiché c’erano ancora pochi dati per analizzare la situazione. Infatti, nessuno fino agli anni Settanta si era impegnato a studiare l’influenza che un padre può esercitare. Negli ultimi tempi, biologi, psichiatri, sociologi e neuroscienziati hanno raccolto sempre più materiale a riguardo, presentando uno dei più importanti sviluppi nello studio di bambini e famiglie. In particolare, queste scoperte sono state raccolte dal giornalista scientifico Paul Raeburn nel libro intitolato Do Fathers Matter?

I papà sono importanti fin dal concepimento. Il biologo dell’università di Harvard David Haig ha scoperto che i geni paterni spingono il feto a estrarre quanto più nutrimento ed energia possibili dal corpo femminile, mentre i geni materni tendono a dargliene solo lo stretto necessario. Insomma, la lotta inizia già dal pancione. Durante tutta la gravidanza, sembrerebbe che il padre abbiamo ben poco da fare, mentre uno studio dell’Università della Florida del Sud ha mostrato che la loro assenza porta a nascite premature o a neonati sottopeso, così come anche la salute della donna sembra risentirne negativamente.

Al momento del parto, la presenza dell’uomo nella sala può aiutare la donna a sentire meno dolore. Inoltre, questa tenderà a piangere e urlare di meno. Gli stessi padri hanno dimostrato un maggiore attaccamento ai propri figli e un maggiore coinvolgimento nella loro cura. Per quanto riguarda i primi mesi di vita, i papà sono importanti per connettersi emozionalmente con i neonati, tanto che il 10% dei padri assenti soffre una sorta di depressione postpartum e gli stessi figli vedranno moltiplicate per 8 le probabilità di riscontrare problemi nel comportamento da grandi.

Lo stesso vale per la fase dell’allattamento, come dimostrato da uno studio dell’università di Oxford. Per quanto riguarda l’infanzia, i papà sono importanti nell’apprendimento del linguaggio, poiché le madri tendono a utilizzare vocaboli più familiari per i loro bambini, mentre i padri introducono un vocabolario più ampio. Infine, durante l’adolescenza femminile, si è notato uno sviluppo sessuale precoce in caso di una mancanza di una figura maschile, probabilmente stimolato inconsciamente dai geni.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I papà sono importanti per la crescita dei figli più di quanto si pe...