Grembiule, in alcune scuole non si indosserà più. E scatta la polemica

Il grembiule va indossato o no? Ecco cosa pensano i genitori sulla questione

Si tratta di una polemica che affonda le sue radici negli anni: a scuola i bambini devono indossare il grembiule o no?

C’è chi è pro e chi è contro, ma oggi la spinosa questione si riapre dopo che è stata resa nota la notizia che presso le scuole dell’infanzia, a Torino, i bambini non dovranno più indossare il famoso grembiule.

Un cambiamento, questo, che resterà nella storia e che apre nuovi spunti di riflessione. Da sempre, il grembiulino rappresenta l’omologazione e il rispetto delle regole all’interno del sistema scolastico.

Oggi quelle regole sono state invertite dalla volontà di espressione della diversità dei bambini che, appunto, può essere dimostrata proprio a scuola appendendo per sempre al chiodo il buon vecchio grembiule.

Ovviamente questa decisione ha destato non poche polemiche spaccando letteralmente in due l’opinione pubblica e il parere dei genitori.

I genitori pro grembiuli, infatti, sostengono che questo capo d’abbigliamento sia un simbolo dal forte significato non solo per i bambini, ma per la società. Il grembiulino rappresenterebbe infatti una regola d’eguaglianza che proteggerebbe i bimbi anche dalle discriminazioni tra famiglie ricche e povere.

La scuola, secondo i sostenitori del grembiule, è il luogo dove i bambini possono e devono crescere spensierati senza dover dimostrare niente a nessuno, soprattutto se si tratta di vestiti e accessori firmati.

La controparte, invece, è forte sostenitrice della libera espressione della diversità. Secondo i genitori il grembiule a scuola andrebbe abolito per consentire ai bambini di esprimere la loro personalità anche attraverso il modo di vestirsi.

La motivazione della scelte delle scuole torinesi, del resto, sposa proprio gli ideali espressi dai genitori che sono contro l’utilizzo del grembiule. Secondo loro infatti i piccoli hanno un’identità da difendere che attraverso il grembiule non riesce ad emergere. A prescindere dalla scelta di far indossare ai propri figli una divisa, è opportuno ricordare sempre che è l’identità di una persona, qualunque sia l’età, a creare il suo valore.

E questo è un discorso che va oltre un semplice grembiule: tutte le persone infatti costruiscono la propria identità in base ai gruppi sociali che frequentano, al ruolo che ricoprono al suo interno e alle emozioni che vivono.

La cosa più importante per un genitore è quindi quella di educare e accompagnare il proprio figlio nel percorso di scoperta di identità, indipendentemente da una divisa.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Grembiule, in alcune scuole non si indosserà più. E scatta la p...