La gravidanza: nono mese

Il nono mese di gravidanza è senza dubbio quello più stressante e al tempo stesso magico per la mamma: il piccolo sta per nascere e la paura del parto aumenta

Nel nono mese di gravidanza il bambino è ormai pronto per nascere. La mamma è aumentata circa 9-12 kg e il collo dell’utero inizia ad ammorbidirsi e ad abbassarsi per permettere al piccolo di venire al mondo.In questo periodo il piccolo è divenuto ormai otto volte più grosso di quanto era a tre mesi, mentre il peso è aumentato 600 volte. La peluria che ricopriva il corpo è scomparsa e ne è rimasta un po’ solamente sulla schiena, sulla fronte e sulle orecchie. Le unghie e i capelli sono lunghi e lui ha davvero pochissimo spazio per muoversi all’interno della pancia.

I sintomi del nono mese di gravidanza

Nel nono mese di gravidanza la mamma continua a perdere il colostro dal seno che si prepara all’allattamento. Lo spostamento del bambino aumenta i dolori alla schiena e una sensazione di pesantezza pelvica, mentre alcune donne a causa della pressione avvertono a volte una sorta di solletico o scossa elettrica all’altezza della vagina. Questo è un periodo molto particolare per la donna, che si prepara ad un salto nel buio, affrontando il parto. Spesso ci si sente strane e si viene prese da veri e propri attacchi di panico e ansie. Gli ormoni continuano a far impazzire l’umore, facendo passare la mamma da uno stato d’animo all’altro in modo repentino. L’importante, come sempre, è mantenere la calma, lavorare sulle emozioni positive, ma soprattutto pensare al proprio benessere, riposandosi e lasciandosi coccolare dalle persone care.

Cosa fare nel nono mese di gravidanza

La gravidanza nono meseNel nono mese di gravidanza la mamma deve sottoporsi a nuovi controlli, come l’esame delle urine e l’emocromo. In questo periodo della gravidanza così delicato è fondamentale per il ginecologo tenere sotto controllo ogni aspetto della salute della futura mamma, in modo da essere pronti al momento del parto. Spesso, oltre all’ecografia, il medico può prescrivere anche la flussometria, una visita cardiologica ed un monitoraggio cardiotocografico, da effettuare ogni sette giorni.

 

Per saperne di più leggi anche:
La gravidanza: trentatreesima settimana
La gravidanza: trentaquattresima settimana
La gravidanza: trentacinquesima settimana
La gravidanza: trentaseiesima settimana

La gravidanza: nono mese
La gravidanza: nono mese