Gravidanza e disturbi intestinali: cause, sintomi e rimedi

In gravidanza spesso si soffre di disturbi intestinali. Ecco le cause e i rimedi per risolvere questi problemi

Durante la gravidanza l’apparato digerente risente maggiormente delle variazioni ormonali e della crescita uterina. Proprio per questo motivo nei nove mesi della gestazione i disturbi intestinali sono particolarmente forti.

Disturbi intestinali in gravidanza: le cause

Durante il primo trimestre di gravidanza le donne soffrono particolarmente a causa della nausea mattutina, accompagnata spesso da vomito e da reflusso gastroesofageo. Questi disturbi sono provocati dall’alto livello di HCG e di estrogeni nel sangue. Fra gli altri fastidi dell’apparato digerente in gravidanza troviamo bruciori di stomaco ed eruttazioni, che vengono provocate dalla riduzione del tono dei muscoli che collegano lo stomaco all’esofago e dalla digestione più lenta del cibo.

Con il progredire dei mesi di gravidanza il transito rallentato del cibo nell’intestino diventa più forte, a causa dello spostamento degli organi verso l’alto. In questo periodo non a caso compare la stitichezza, che si accentua soprattutto nell’ultimo trimestre, ma anche le emorroidi, provocate dall’eccessivo sforzo compiuto durante l’evacuazione e dal peso dell’utero.

Rimedi per i disturbi intestinali in gravidanza

Un’alimentazione corretta e uno stile di vita adeguato, consentono di combattere in modo efficace i disturbi intestinali in gravidanza. I rimedi principali sono:

  • Una dieta ricca di fibra per favorire il transito intestinale e prevenire la stitichezza. In gravidanza si dovrebbe consumare molta frutta e verdura, ma anche cereali integrali.
  • Fondamentale l’apporto di liquidi. Bere molto favorisce il transito intestinale, prevenendo la stitichezza e le emorroidi.
  • Se il medico non obietta, si dovrebbe fare anche un po’ di attività fisica, per poter favorire la digestione e la salute dell’intestino.
  • Quando il problema è il meteorismo, si dovrebbe invece limitare il consumo di tutti i cibi che favoriscono la formazione di aria nella pancia, come i legumi, i prodotti lievitati, i dolci e gli alimenti con troppi zuccheri.
  • I dolci, soprattutto quelli industriali, andrebbero evitati poiché aumentano la glicemia e il peso corporeo.
  • I pasti dovrebbero essere frequenti e leggeri, per evitare di appesantirsi e digerire in fretta
  • Le tisane sono un ottimo rimedio per curare i problemi intestinali in gravidanza. La migliore è quella al finocchio che favorisce la digestione.
Gravidanza e disturbi intestinali: cause, sintomi e rimedi
Gravidanza e disturbi intestinali: cause, sintomi e rimedi