Gravidanza: come fare la fecondazione assistita in Italia

Ecco come fare la fecondazione assistita in Italia, coronando il sogno di avere un bambino

Qualche tempo fa la Corte Costituzionale ha affermato che il divieto di fecondazione assistita è incostituzionale. Ciò significa che le coppie che vogliono un figlio anche se non sono fertili possono ricorrere a questa tecnica in Italia senza dover più andare all’estero. Secondo la legge infatti se la coppia non riesce ad avere figli dopo un “ragionevole periodo di rapporti non protetti, in genere indicato con un anno, massimo due”, può ricorrere a trattamenti che gli consentano di procreare.

Come fare la fecondazione assistita in Italia

Secondo il vademecum reso noto dall’Istituto superiore della sanità, la tempestività in questi casi è fondamentale, bisogna infatti: “arrivare a una diagnosi corretta nel minor tempo possibile è di importanza fondamentale: specie se la donna non è più giovanissima (ha cioè più di 35 anni), più tempo si perde e minori sono le possibilità di successo di un trattamento di Pma”.

Quando ricorrere alla fecondazione assistita? Secondo il nostro Istituto superiore della sanità a valutarlo saranno i medici, che dovranno considerare le analisi e le indagini mediche svolte sui pazienti. Se il problema che causa infertilità è risolvibile (ad esempio un sopravveso), la coppia potrà risolvere il problema senza ricorrere alla fecondazione assistita, se invece farmaci e chirurgia non sono utili al concepimento spontaneo, ci si può affidare alla Pma.

“Ad esempio una donna con le tube chiuse o danneggiate in modo irreparabile o un uomo con valori spermatici troppo deficitari non possono sperare in un concepimento naturale né in un reale ripristino della capacità riproduttiva – spiega l’Istituto superiore della sanità -. Anche le coppie che non sono completamente sterili ma che non riescono a concepire spontaneamente dopo due anni, dopo aver effettuato i dovuti accertamenti, sono candidate ideali per la Pma”.

Dove fare la fecondazione assistita in Italia? Secondo l’Istituto Superiore di Sanità nel nostro paese si trovano quasi 400 centri di Pma, di cui molti convenzionati con il Sistema Sanitario Nazionale. Il 45% delle strutture utilizza tecniche di primo livello, mentre il 55% quelle di secondo e terzo livello. La lista di tutti i centri italiani con le varie relative informazioni ed i contatti si può consultare facilmente visitando il sito dell’Istituto Superiore di Sanità.

Gravidanza: come fare la fecondazione assistita in Italia
Gravidanza: come fare la fecondazione assistita in Italia