Gli svantaggi di lasciar dormire il piccolo nel lettone

Da sempre la scelta se lasciare dormire il proprio bambino nel lettone o nel suo lettino apre un dibattito tra chi sostiene l’una o l’altra posizione. Entrambe le scelte hanno pro e contro. Dormire nel lettone è una pratica molto diffusa per tanti motivi tra cui la comodità di allattare e il piacere del contatto.

E’ comunque importante tenere presente anche alcuni svantaggi.
Innanzitutto le linee guida pediatriche per la prevenzione della morte in culla consigliano di far dormire il neonato in un letto separato da quello dei genitori seppur vicino.

Un obiettivo della crescita è quello di diventare autonomi e indipendenti, e questo concretamente vuol dire anche riuscire a maturare e costruirsi delle certezze che permettano al bambino di addormentarsi e dormire da solo.

Quindi, il lettone da luogo accogliente e contenitivo del primo anno di vita non dovrebbe diventare un luogo di regressione negli anni successivi.

Inoltre il prolungarsi di questa abitudine non permette alla madre di ritrovare se stessa, di staccare dal bambino per ricaricarsi e per ritrovare l’intimità della coppia.

Consulenza scientifica della Dott.ssa Elisabetta Valtorta, Psicologa clinica e psicoterapeuta della Gestalt

Fonte:

Gli svantaggi di lasciar dormire il piccolo nel lettone