Figli adolescenti: guida di sopravvivenza per genitori

Figli adolescenti: alla scoperta di alcuni consigli utili per interagire ed approcciarsi al meglio con le problematiche relative a questa complessa fase della vita

 

I figli adolescenti possono manifestare numerosi disagi, poiché durante questo periodo della loro vita tendono a sentirsi fortemente confusi ed incompresi. Si tratta di una nuova nascita perchè si passa dall’infanzia all’età adulta. Di conseguenza si verificano molteplici cambiamenti, talvolta in un arco di tempo davvero breve. Ecco perchè molti ragazzi si sentono fortemente vulnerabili alle pressioni da parte degli amici o dei familiari. Dunque, per comunicare con i figli adolescenti è fondamentale ricorrere a delle semplici accortezze, al fine di contribuire al loro benessere psicofisico.

Innanzitutto un giovane necessita di molta comprensione e considerazione. Si tratta però di un’impresa piuttosto ardua perchè prevede molta pazienza da parte dei genitori che si ritrovano a reggere il confronto con adolescenti scontrosi e ribelli. Nonostante ciò, attraverso piccoli accorgimenti, è possibile approcciarsi al meglio ai bruschi cambiamenti che invadono la psiche del ragazzo. L’empatia è un aspetto basilare perchè permette di immedesimarsi nel soggetto e captare i suoi sentimenti ed emozioni.

D’altronde anche gli adulti sono stati adolescenti, quindi basta fermarsi un attimo e ricordare il periodo del proprio passato per comprenderne le preoccupazioni. Per fare questo però bisogna prendere in considerazione tutti i cambiamenti che sono avvenuti all’interno della società. Ad esempio bisogna riconoscere che attualmente la maggior parte dei teen ager è dipendente da smartphone e dispositivi mobili. Dunque per andare incontro ai giovani dei giorni nostri, bisogna fare uno sforzo maggiore. Attenzione anche alle manifestazioni di indipendenza ed autonomia, di vitale importanza per i ragazzi.

Non bisogna assolutamente sottovalutare queste esigenze, poiché si andrebbe ad ostacolare la voglia di fare esperienze, tipica dei giovani. Qualcosa che per i genitori è di scarsa importanza, probabilmente per i figli adolescenti ha un valore primario, quindi basterà ricorrere all’empatia e analizzare a fondo il loro problema, poiché nel caso contrario i ragazzi potrebbero sviluppare maggiore diffidenza verso i genitori. Infine, l’atteggiamento ribelle, caratteristico dell’adolescenza, cela il bisogno di una propria autonomia, ovvero il desiderio di farsi strada. E’ importante approcciarsi con naturalezza, al fine di favorire la comunicazione e il dialogo, indispensabili tra genitori e figli.

Figli adolescenti: guida di sopravvivenza per genitori