Facebook per mamme e bambini

Spiegare come funziona Facebook a un genitore digiuno di tecnologia non è impresa semplice, non che mostrargli le pagine possa aiutarlo a comprendere come la fitta rete di relazioni di Amici, e soprattutto Amici degli Amici, online possa propagarsi fino a raggiungere persone assolutamente sconosciute.

Forse proprio l’idea di rendere disponibili i dati personali dei figli a perfetti sconosciuti può far sorgere le necessarie preoccupazioni che, alla fine, sono le stesse che assalgono i genitori in merito alle relazioni e frequentazioni nella vita reale.

E quindi, così come nella vita reale, anche nella vita online dei propri figli i genitori devono essere presenti e fare il loro lavoro. Anche per i genitori più refrattari alla tecnologia, acquisire esperienza in questo campo è una necessità per aiutare i propri figli a proteggersi. Passate tempo con i vostri figli online, navigate insieme, richiedete che vi comunichino le password usate, controllate le loro attività online.

Per quello che riguarda la tecnologia, i genitori sono quasi sempre due o tre passi indietro rispetto ai figli. Ecco il perché di una guida che può aiutarvi a capire la complessità di una rete come Facebook e i pericoli che un controllo poco attento sulla privacy dei vostri figli può comportare.

di Nick Gandolfi

 

Facebook per mamme e bambini