Diventare mamma dopo i 40 non solo tra le star

Da Monica Bellucci a Emanuela Folliero, gli esempi vip di madri che hanno superato gli anta

Le mamme italiane sono sempre meno giovani: solo l’11 dei bimbi che nasce ha una mamma con meno di 25 anni. O meglio: aumenta il numero delle donne che hanno un figlio oltrepassata la soglia dei 40 anni. La tendenza, sensibile soprattutto negli Stati Uniti, è in costante crescita negli ultimi anni in tutto il mondo occidentale. In italia si è passati dai 12.383 nati nel 1995 ai 27.938 nati nel 2006, con un età media per le mamme di 31 anni, circa un anno di più rispetto alle madri del 1995.

Che il ritardo sia legato alla necessità, o all’esigenza, di raggiungere un certo standard di vita o di realizzazione professionale (vedi Monica Bellucci), i rischi non mancano. Anche perché, fanno notare gli esperti, gli studi finora non hanno evidenziato uno spostamento dell’età della menopausa, che si accompagni a un aumento della longevità. Come dire, si vive un pochino di più ma da pul punto di vista della fertilità non cambia nulla. Per poche mamme vip – da Alessandra Mussolini a Emanuela Folliero, da Federica Panicucci a Nicole Kidman – e che ostentano un pancione felice ce ne sono molte costrette a lottare con la fertilità, in calo esponenziale dopo i 35 anni.

«Mamma a quarant’anni, perché no? Anch’io il prossimo anno varcherò la soglia degli anta ma se il problema fosse solo l’età il secondo lo farei di corsa…» ha scritto in un forum mamma gatta. Sono in tante a pensarla come lei, ma non Linda 67, che dice: «Possiamo girarla come ci pare ma 40 anni non sono 30, i rischi sono maggiori, e la fatica si sente eccome. [… della fertilità non cambia nulla.

 

Diventare mamma dopo i 40 non solo tra le star