Dantedì: la Giornata nazionale dedicata a Dante

Nel 2020 è stato istituito il Dantedì, la Giornata nazionale dedicata a Dante, che si celebra il 25 marzo.

Foto di Redooc.com

Redooc.com

Piattaforma di didattica digitale

Dantedì: la Giornata nazionale dedicata a Dante. Nel 2020 è stato istituito il Dantedì, la Giornata nazionale dedicata a Dante, che si celebra il 25 marzo.

Su proposta del Ministro Dario Franceschini, il Consiglio dei Ministri ha istituito nel 2020 la Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, con lo scopo di sottolineare il suo ruolo di rappresentante della cultura italiana nel mondo. La scelta della data è ricaduta sul 25 marzo perché è il giorno in cui, secondo gli studiosi, sarebbe iniziato il viaggio di Dante nell’aldilà raccontato nella Divina Commedia. Questa data è stata preferita al 13/14 settembre, giorno della morte del poeta, avvenuta nel 1321, anche per favorire l’organizzazione di attività e iniziative nelle scuole, a settembre impegnate con l’avvio dell’anno scolastico.

Il padre della lingua italiana

Dante Alighieri, nato a Firenze nel 1265 e morto esule a Ravenna nel 1321, viene definito “il padre della lingua italiana”. Nel Trecento, infatti, il latino era la lingua della cultura e il volgare non aveva dignità letteraria. Dante, invece, nel De vulgari eloquentia sostiene il valore del volgare, adatto anche per scrivere opere di alta letteratura. È in volgare, infatti, che Dante sceglie di scrivere la Divina Commedia, destinata a diventare una delle opere più famose della Letteratura italiana. Proprio il successo riscosso dal poema di Dante farà sì che il fiorentino del 1300 diventi la base della lingua italiana.

Per questo il Ministro Dario Franceschini, in occasione dell’istituzione del Dantedì, ha detto: “Dante ricorda molte cose che ci tengono insieme: Dante è l’unità del Paese, Dante è la lingua italiana, Dante è l’idea stessa di Italia”. L’obiettivo della Giornata, quindi, è coinvolgere istituzioni, scuole, biblioteche, teatri, fondazioni culturali per richiamare l’attenzione su uno dei simboli più rappresentativi della nostra cultura, riconosciuto non solo in Italia ma anche all’estero. 

Su Redooc.com trovi diverse lezioni dedicate a Dante sia per la Scuola Secondaria di I grado sia per quella di II grado. Grazie alle mappe mentali, disponibili in formato scaricabile e stampabile e in forma di video narrati, i contenuti sono accessibili a tutti. Nelle lezioni e negli esercizi interattivi è presente anche la sintesi vocale, uno strumento compensativo utile per gli studenti con DSA. È inoltre possibile personalizzare il font di lettura sulla base delle proprie preferenze, perché la piattaforma di didattica Redooc.com vuole essere un supporto utile per tutti gli stili di apprendimento. 

Dante, maestro di vita

Il Dantedì è anche l’occasione per riflettere sul perché vale la pena di imparare i classici e su quali insegnamenti possono darci ancora oggi. Per questo Redooc.com organizza un webinar gratuito con Enrico Cerni, autore del libro Dante per manager, edito da Il Sole 24 Ore nel 2021. A dialogare con lui giovedì 24 marzo alle 17.00 saranno Karen Nahum, Direttore Generale Publishing e Digital Il Sole 24 Ore, e Chiara Burberi, CEO di Redooc.com. La conversazione farà emergere l’attualità e l’utilità della Commedia oggi, mostrandoci un Dante maestro di vita anche per noi uomini e donne del XXI secolo.

Per partecipare al webinar gratuito “Dante, insegnante a scuola, leader in azienda”, trasmesso in diretta sulle pagine social di Redooc è  necessario iscriversi su Eventbrite.

Buon Dantedì!