Cosa sono gli strumenti compensativi per gli studenti con DSA

Gli strumenti compensativi sono mezzi di apprendimento alternativi, digitali e non

Redooc.com

Redooc.com Piattaforma di didattica digitale

Cosa sono gli strumenti compensativi nelle “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”.

La legge 170/2010 riconosce la dislessia, la disortografia, la disgrafia e la discalculia come Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA). La finalità della legge è garantire il diritto all’istruzione per bambini e bambine, ragazzi e ragazze con DSA, favorendone il successo scolastico “anche attraverso misure didattiche di supporto” (Art. 2).

Gli studenti con diagnosi di DSA “hanno diritto a fruire di appositi provvedimenti dispensativi e compensativi di flessibilità didattica nel corso dei cicli di istruzione e formazione e negli studi universitari” (Art. 5) … e rappresentano circa il 4% della popolazione studentesca.

Cosa si intende per strumenti compensativi?

Con strumenti compensativi, quindi, si fa riferimento a tutti i mezzi di apprendimento alternativi, digitali e non, che gli studenti con DSA possono utilizzare per superare le loro difficoltà nella lettura, nella scrittura e nel calcolo. Fanno parte delle misure di didattica personalizzata e individualizzata che devono essere indicate nel PDP (Piano Didattico Personalizzato) di ogni studente con diagnosi di DSA.

Come si legge sul sito dell’AID (Associazione Italiana Dislessia), gli strumenti compensativi non costituiscono una facilitazione o un vantaggio per chi li utilizza rispetto al resto della classe, ma hanno lo scopo di compensare una difficoltà per permettergli di “giocare ad armi pari” con gli altri.  Spesso si dice che hanno la stessa funzione degli occhiali per i miopi. 

Strumenti compensativi per la lettura

Tra gli strumenti compensativi per gli studenti dislessici ci sono i testi digitali, la sintesi vocale, l’uso di un carattere ad alta leggibilità. Sulla piattaforma di didattica redooc.com, per esempio, ogni utente può scegliere il font con cui visualizzare tutti i contenuti, scegliendo tra Lato, Georgia e Open Dyslexic.

Anche schemi e mappe mentali o concettuali sono strumenti compensativi che aiutano ragazzi e ragazze con DSA a individuare i concetti principali, per avere sempre a portata di mano le parole-chiave da cui partire per sviluppare il discorso. Su redooc.com le mappe presentano i vari argomenti di italiano e matematica e sono disponibili a colori, in bianco e nero, da completare e personalizzare a proprio piacimento.

Strumenti compensativi per la scrittura

Un aiuto contro la difficoltà di scrittura può venire dalla registrazione delle lezioni, dall’uso del pc e del correttore ortografico, dagli editor di testo e da programmi che trasformano la voce in testo scritto.

Strumenti compensativi per il calcolo

Per i discalculici la calcolatrice e gli editor di matematica sono alleati preziosi, come anche tabelle e formulari che consentono di concentrarsi sulla ricerca dei metodi di soluzione, alleggerendo lo sforzo mnemonico.

A questi strumenti si aggiungono la retta dei numeri e la tavola pitagorica per aiutare gli alunni con DSA a comprendere i meccanismi alla base delle quattro operazioni. Redooc.com ne ha realizzato una versione interattiva in collaborazione con Giacomo Stella, fondatore dell’AID e responsabile scientifico dei centri SOS Dislessia. La retta dei numeri è una rappresentazione grafica dei numeri da 0 a 20 che permette di svolgere addizioni e sottrazioni, mentre la tavola pitagorica consente di capire le moltiplicazioni e di imparare le tabelline e a fare le divisioni, anche con il resto.

La percezione degli studenti con DSA

L’uso di strumenti compensativi, però, è spesso vissuto in modo negativo proprio da chi dovrebbe beneficiarne. Questi strumenti di supporto, infatti, finiscono per essere il segno distintivo della diversità di ragazzi e ragazze con DSA, che vorrebbero invece omologarsi ai compagni di classe per farsi accettare.

Al di là di quello che possono fare le normative, quindi, serve un cambio di mentalità all’interno della scuola e di ogni classe, perché, come disse Winston Churchill “la diversità è l’unica cosa che tutti noi abbiamo veramente in comune: festeggiamola tutti i giorni”!

Redooc.com

Redooc.com Piattaforma di didattica digitale Redooc.com è una piattaforma di didattica digitale dalla Primaria alle Superiori, ricca di video lezioni, esercizi interattivi e materiale scaricabile, che ripensa il modo di insegnare e apprendere le competenze di base “leggere, scrivere e far di conto”, perché ognuno possa imparare con i propri modi e tempi: “Siamo tutti Bisogni Educativi Speciali”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cosa sono gli strumenti compensativi per gli studenti con DSA