Come far sì che la pelle del tuo bimbo non s’inaridisca

La pelle dei bambini è molto delicata poichè i suoi meccanismi protettivi non sono ancora pienamente efficienti.

La salute della pelle è condizionata in modo determinante dagli elementi esterni. Agenti atmosferici (il vento, il freddo, il sole, …) e prodotti detergenti aggressivi (quelli non specifici per la prima infanzia) alterano il naturale equilibrio dell’epidermide creando fastidiosi arrossamenti e piccole screpolature.
Nei neonati le manine e il viso sono la parte più esposta a queste aggressioni e necessitano di una particolare attenzione.

Per evitare che piccoli disagi si trasformino in problemi più seri, è più che mai importante prendersi cura della pelle dei bambini, partendo da una buona idratazione fino ad arrivare ad accorgimenti su misura a seconda del disturbo chiamato in causa.
La pelle secca è infatti più soggetta ad eventuali irritazioni. Per evitare peggioramenti è quindi fondamentale usare creme idratanti emollienti un paio di volte al giorno, almeno sulle parti più esposte, ossia viso e mani.
Spesso si tende a sottovalutare l’ utilità della crema idratante, che può invece prevenire il ricorso a farmaci.

Alcuni ingredienti tipici di queste creme sono gli oli vegetali, tra cui il burro di karitè, l’urea e la lanolina.
Nel caso di eczema, la crema emolliente non basta. Occorre una cura mirata che deve essere prescritta dal pediatra o dal dermatologo.
Inoltre è bene evitare comportamenti che possono mettere a repentaglio l’integrità della pelle, come non asciugare bene le mani del bebè dopo averle lavate.
L’umidità che rimane sulle mani può, infatti, favorire l’eczema con la formazione di piccoli e fastidiosi taglietti.

Non bisogna poi smettere di lavare il bambino per il timore che l’acqua secchi la pelle.
Piuttosto fare lavaggi brevi, con detergenti non aggressivi che non alterino il naturale Ph della sua pelle.
Dopo il bagnetto, per restituire elasticità e morbidezza alla pelle, è consigliabile adoperare un latte emolliente, mentre per viso e manine, che sono maggiormente esposti all’aggressione degli agenti atmosferici, è invece più indicata una crema che mantenga morbida e soffice la pelle restituendole la sua naturale elasticità.

Ricordati che per proteggere in modo corretto il tuo bambino è necessario ricorrere solo a prodotti rigorosamente controllati e sperimentati clinicamente.

Attenzione: evitare di usare la crema idratante sulla cute lesa perchè si corre il rischio di peggiorare la situazione. Meglio chiedere un parere al medico su cosa fare.

Fonte:

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come far sì che la pelle del tuo bimbo non s’inaridisca