Come combattere l’otite e la sinusite nei piccoli

Si ripresenta il periodo invernale, e con esso sinusite, otiti specie per i più piccoli

Come ogni anno, arriva l’inverno e con esso tutti gli acciacchi del periodo. Oltre all’influenza e
raffreddore , si manifestano molto spesso, specie nei bambini, la sinusite e l’otite. Si tratta di patologie molto comuni tra i piccini, per cui non è necessario allarmarsi! Di solito, non si manifestano durante i primi quattro, cinque mesi di vita, in seguito diventano molto frequenti. Ovviamente è bene documentarsi su tutto ciò per poterli riconoscere e curarli sin dal primo istante.

Nel caso si manifesti l’otite, allora i campanelli di allarme saranno tre. Innanzitutto un forte dolore all’orecchio, la presenza di stati febbrili e la fuoriuscita di sostanze dall’orecchio, quali potrebbero essere sangue o secrezioni. Il riconoscimento può avvenire, solo dopo un accurato controllo medico attraverso l’uso dell’otoscopio.
Questo dolore è dato dal fatto che l’orecchio si infiamma in quanto si infetta con virus e batteri, specie nei più piccoli. In questi casi basta la somministrazione di paracetamolo, anche se assunto in eccesso il paracetamolo può causare problemi.

Inoltre è bene specificare una cosa, l’otite dipende dall’infezione causata da batteri e virus e non dall’eccessivo freddo. Non introducete gocce all’interno del condotto uditivo dei vostri piccoli se non vi è stato prescritto dal dottore. Inoltre ricordate che non bisogna ripulire l’interno dell’orecchio, in quanto già il cerume rappresenta un vero e proprio detergente, difatti sono severamente vietati l’uso dei bastoncini cotonati alle estremità.

Un’altra patologia molto diffusa tra i piccoli è la sinusite. La sinusite è una vera e propria infiammazione che interessa i seni paranasali, dovuta alla presenza di virus e batteri all’interno di essi.
Di solito la sinusite a manifestarsi con la persistenza di tosse e raffreddore lieve per circa una settimana.

La sinusite si manifesta con dei sintomi che sono la presenza di stati febbrili all’incirca sui 38 gradi, un respiro maleodorante e la presenza di occhi gonfi.
Per poter ovviare il problema, bisogna recarsi con il proprio bambino presso il pediatra, il quale di sicuro vi prescriverà una buona cura come antibiotici, dei lavaggi per il naso costituiti da soluzioni fisiologiche e degli spray nasali per liberalo.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come combattere l’otite e la sinusite nei piccoli