Come capire se tuo figlio è dislessico e cosa fare

Spesso la dislessia viene confusa con pigrizia, scarso impegno e intelligenza sotto la norma. Aiuta chi ne soffre a imparare come gli altri, con il supporto adeguato di esperti

La dislessia è un disturbo specifico dell’apprendimento che rende difficoltoso imparare a leggere e a scrivere correttamente seguendo i tradizionali metodi d’insegnamento. Solitamente, il disturbo viene identificato nei primi anni di scuola, dalla maestra prima di tutto, ma per accertarsi del problema serve l’analisi di un logopedista o uno psicologo. Puoi scoprire se tuo figlio è dislessico prestando attenzione ad alcuni fattori.

Difficoltà nell’apprendimento della lettura
Il bambino dislessico, sebbene segua un programma uguale a quello dei suoi compagni, apprende molto più lentamente a leggere e a scrivere, e non lo fa neppure in maniera corretta. Questo perchè avrebbe bisogno di ricevere un insegnamento ad hoc, basato sulle sue necessità, che lo aiuti a imparare.

Scarsa capacità di concentrazione
Chi soffre di dislessia non è bravo a concentrarsi sulle materie di studio, ma alla minima distrazione molla la presa. Per lui/lei è difficile seguire il filo del discorso durante la lettura, con il risultato che, una volta finito, ha difficoltà a ricordare cosa ha appena letto, e dimostra anche di non aver compreso.

Senso di frustrazione
Quando la dislessia non viene diagnosticata, l’alunno viene accusato di pigrizia, scarso impegno o di avere un’intelligenza al di sotto della norma. Tutto questo si riflette in cattivi voti, nel rimanere indietro con gli studi e con una raffica di insuccessi che non fanno altro che minare l’autostima del bambino. Ovviamente, tutto questo lo scoraggia e gli trasmette il messaggio che non sarà mai in grado di imparare. Sappi che non è così: tuo figlio può imparare, a patto che venga supportato da insegnanti ed esperti in un percorso di apprendimento mirato.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come capire se tuo figlio è dislessico e cosa fare