La Zeta-Jones depressa dopo la separazione: fuma e non mangia

Accordo prematrimoniale o meno, per Catherine Zeta-Jones l’addio a Michael Douglas ha avuto effetti devastanti a cui la nota attrice gallese non riesce a sottrarsi, neanche consolandosi con quel patrimonio salvaguardato a suo tempo complice il contratto ad hoc.

Secondo quanto riferisce il magazine inglese Closer, Catherine non riesce a rassegnarsi alla rottura. A quanto riferisce un insider, la splendida attrice (madre di due figli) indosserebbe ancora la fede nuziale e si rifiuterebbe di discutere di separazione. Al contrario del suo ex che sembra essere rinato: semre in giro per presentare nuovi film, l’interprete di Behind the candelabra la settimana prossima sarà a Los Angeles dove spera di conquistae un Emmy per la sua parte nella pellicola.

Michael si fermerà a New York e Catherine spera in quell’occasione di ricucire i rapporti con Douglas e di chiudere questa crisi positivamente. La Zeta-Jones, stando alla medesima fonte, fuma due pacchetti di sigarette al giorno, non mangia e dimagrisce a vista d’occhio. Eppure sarebbe stata Catherine, sofferente di depressione e sindrome bipolare, a chiedere la separazione dal marito dopo un litigio feroce.

Dopo l’addio alla Zeta-Jones e ai suoi problemi, Michael si sentirebbe finalmente libero nonostante i continui messaggi e le telefonate della quasi ex. Nel frattempo, la mamma di Catherine si è trasferita nell’appartamento della coppia a New York, per seguire i due bambini e cercare di convincere l’attrice a prendersi cura di sé.

La Zeta-Jones depressa dopo la separazione: fuma e non mangia