Come cambiare il pannolino

Neomamme o future mamme, questi consigli sono per voi

Anche il momento del cambio rappresenta un’occasione per rafforzare il legame della mamma con il bebè. Creando, infatti, un’atmosfera rilassata e usando prodotti appositamente per la pelle delicata del neonato, il piccolo svilupperà associazioni positive con questo “rito” così personale.

Prima di procedere al cambio del pannolino, è bene lavarsi e asciugarsi le mani e controllare di avere tutto il necessario per non dovere, poi, lasciare da solo il bambino neppure per un istante.

Gli indispensabili:
– un pannolino pulito
– un asciugamano pulito
– una crema emolliente e lenitiva
– un body pulito nel caso in cui quello che il bimbo indossa si sia sporcato
– una spugna inumidita con acqua o qualche salviettina usa e getta

L’ambiente:
– una stanza calda
– un fasciatoio o una superficie su cui appoggiare il bambino (va bene anche il letto purché vi si appoggi un telo pulito)

Come procedere:
1. Sdraiare il bambino a pancia in su e spogliarlo, se indossa un body con i bottoncini non è il caso di scoprirlo tutto e nel caso in cui faccia freddo coprire il pancino con un telo pulito. Quindi, sollevandolo con una mano per le caviglie e tenendo un dito tra esse per evitare lo sfregamento, togliergli il pannolino sporco. Se il piccolo è sporco di pupù, eliminare con il pannolino sporco quella in eccesso.

2. Pulire con cura prima le parti intime del bimbo (da davanti a dietro per le bambine per non trasferire germi dal sederino) e poi il culetto usando una spugna inumidita o salviette specifiche.

3. Asciugare con un asciugamano pulito il culetto e tutta la zona del pannolino (anche tra le pieghe delle gambe per evitare che residui di umidità possano irritare la pelle).

4. Se necessario, passare una crema specifica su tutta la zona del pannolino.

5. Sempre tenendo le gambine del bimbo sollevate, far scivolare sotto alla schiena del piccino il pannolino pulito già aperto. Nei maschietti, piegare delicatamente il pene verso i piedini per evitare fuoriuscite da sopra.

6. Chiudere, quindi, il pannolino avendo cura di non stringerlo troppo: lo spazio di un dito tra il pannolino e il pancino è sufficiente a garantire il giusto comfort.

Fonte: DiLei

Come cambiare il pannolino