Mamma cacciata dal bar perché allatta

Mamma allontanata malamente da un bar mentre allatta: “Grande maleducata, sempre con la tetta di fuori”. Per protesta si mette ad allattare con altre mamme fuori dal locale

Un episodio incredibile, quello successo nel giorno della festa della mamma ad Arma di Taggia, località della riviera di Ponente in in Liguria.

Una mamma 30enne è stata cacciata da un bar mentre stava allattando il suo bambino di 10 mesi.

Come racconta la donna, la titolare l’avrebbe apostrofata in malo modo:

Sei una grande maleducata, sempre con la tetta di fuori

E poi ha aggiunto che lei “per allattare i bambini andava dai nonni”. A quel punto, è arrivato il marito della titolare che l’ha invitata a raccogliere le sue cose e andarsene.

La titolare del locale, dal canto suo, si è difesa sostenendo che la donna non stesse allattando, ma cambiando il pupo “mentre i clienti mangiavano in sala”.

La giovane madre, però, ha deciso di organizzare una protesta, convincendo altre mamme a recarsi fuori dal locale per iniziare ad allattare tutte insieme in segno di dissenso contro il divieto di poppata.

Un sit in simile a quello che era stato organizzato tempo fa in Australia, per protestare contro l’allontamaneto di una mamma che stava allattando in pubblico dentro il supermercato di un centro commerciale

Non mi interessa denunciare quelle persone – prosegue la giovane mamma – anche perché in Italia non esiste una legge che dia torto o ragione alle madri che allattano nei locali pubblici. Quello di stamattina voleva essere soltanto un momento di condivisione con altre mamme per sostenere l’allattamento materno: un diritto e non una forma di esibizionismo o qualcosa legato al pudore

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mamma cacciata dal bar perché allatta