I bambini svezzati presto dormono più a lungo

I bambini svezzati presto dormono di più, ma i pediatri mettono in guardia i genitori sui possibili rischi

I bambini svezzati presto dormono più a lungo. Lo rivela una ricerca scientifica inglese che ha analizzato il legame fra svezzamento e sonno nei neonati.

Secondo gli esperti se i piccoli iniziano a consumare cibi solidi prima dei sei mesi raccomandati dall’Organizzazione mondiale della sanità, dormiranno un quarto d’ora in più rispetto ai loro coetanei. La ricerca, svolta dai pediatri del King’s College e dell’università St. George’s di Londra e pubblicata sulla rivista, ha coinvolto 1300 bambini e altrettanti genitori a cui è stato chiesto di compilare dei questionari, indicando le abitudini dei figli legate al sonno e all’alimentazione. 

Gli studiosi non solo hanno scoperto che il 26% delle madri introduceva cibi solidi prima dei sei mesi per poter guadagnare un po’ di sonno, ma ha anche constatato come quella che sino ad oggi sembrava solo una credenza corrisponda invece alla verità.

“I risultati di questa ricerca confermano l’idea largamente diffusa fra i genitori che introdurre presto i cibi solidi migliori il riposo notturno – ha commentato Gideon Lack, coordinatore dello studio sullo svezzamento e pediatra del King’s College -. L’aumento del sonno è stato piccolo, ma significativo. Poiché il sonno dei bambini influenza la qualità della vita anche dei genitori, un piccolo guadagno può avere effetti importanti per la vita della famiglia”.

I pediatri però invitano i genitori a riflettere attentamente prima di svezzare i bambini in anticipo, consultando anche uno specialista. Dietro questa pratica infatti potrebbe celarsi per i più piccoli il periodo di diventare degli adulti obesi. Un apporto calorico eccessivo durante le prime fasi della crescita infatti potrebbe portare in futuro all’obesità, mentre è esclusa l’insorgenza di allergie. Dunque se è vero che lo stomaco pieno nei bambini favorisce il sonno è altrettanto vero che i cibi solidi potrebbero provocare qualche danno se assunti prima dei sei mesi.

L’apparato digerente dei neonati infatti fa fatica a digerire alimenti diversi dal latte. Lo stimolo della fame dunque torna in ritardo, ma, poiché l’intestino è più permeabile, una dieta sbagliata potrebbe causare gravi danni.

I bambini svezzati presto dormono più a lungo