Autismo, lo sguardo del bebè è legato al rischio di ammalarsi?

Uno studio analizza vista e udito dei neonati per scoprire se c’è il rischio che il bebè soffra di autismo. Ecco i risultati della ricerca.

Un studio condotto dai ricercatori della Uppsala Universitet con l’obiettivo di riconoscere precocemente i segni di autismo nei neonati, mette in luce come stimoli visivi e sonori potrebbero essere un importante segnale.

L’indagine volta a capire come individuare nei bebè il rischio di sviluppare l’autismo anni prima che la malattia si manifesti, è apparsa sul Journal of Child Psychology and Psychiatry. I ricercatori sono arrivati alla conclusione che i neonati che in futuro rischiano di essere affetti di autismo mostrano una diversa attenzione verso stimoli visivi e sonori rispetto a quanto fanno i bambini che avranno una crescita regolare.

Lo studio è stato effettuato sui fratelli minori di bambini autistici, monitorati dalla nascita fino al compimento dei sei anni, alcuni dei quali presentavano la sindrome da iperattività, altri invece senza anomalie comportamentali. I bimbi compiuti i 10 mesi di vita, sono stati sottoposti a un test: dovevano guardare un video dove dove scorrevano le immagini di alcuni oggetti, per metà della proiezione la velocità degli oggetti era in sincronia con il volume dei suoni trasmessi, mentre per l’altra metà oggetti e suoni non erano sincroni.

Il test è durato pochi minuti e ha messo in evidenza come alcuni bambini fossero attratti dalla parte del video dove suoni e immagini erano in sincronia, altri invece non mostravano particolare interesse verso questo tipo di stimolo, guardando con la medesima attenzione gli oggetti con o senza che fossero accompagnati da stimoli sonori.

Nel giro di tre anni ad alcuni dei bebè sottoposti al test è stato diagnosticato l’autismo e si trattava in gran parte dei piccoli che avevano dimostrato disinteresse per la sincronia fra immagini e suoni nel test. Questa conclusione è estremamente importante dal momento che se ciò venisse confermato da ulteriori ricerche, sarà possibile mettere a punto un test visivo specifico per valutare nel giro di qualche minuto se un bambino sarà o meno autistico.

Autismo, lo sguardo del bebè è legato al rischio di ammalarsi?
Autismo, lo sguardo del bebè è legato al rischio di ammalarsi?