10 trucchi per dormire di più (parte prima)

Consigli utili per mamma e papà

Fin dai primi mesi di vita solitamente il bambino non solo sceglie quando e quanto dormire, ma decide anche quando e quanto far riposare mamma e papà. Di fronte a ciò siamo pressoché impotenti. Ma dormire è una necessità, uno status naturale, che è necessario per recuperare le energie psichiche e fisiche spese durante la giornata. Di seguito abbiamo quindi raccolto alcuni utili consigli per migliorare la qualità del sonno di mamma e papà ritrovando il ritmo giusto anche attraverso l’educazione al sonno del proprio bambino:

1. Di notte si dorme:
Se durante il sonno il bambino si muove, non accorrete subito. Non significa necessariamente che si stia svegliando o che sia sveglio. I bambini sono molto irrequieti quando passano dalla fase di sonno profondo alla fase del sogno e questo succede ogni 45 minuti. Non prendetelo subito in braccio: forse dopo un paio di brontolii continuerà a dormire e voi anche!

2. E di giorno si riposa:
Quando un bambino dorme molto durante il giorno la mamma può fare tante cose… ma tenete presente che un riposino pomeridiano che dura più di cinque ore, sicuramente disturberà il sonno durante la notte. Se dorme da tante ore, cercate quindi di svegliarlo dolcemente e per fare in modo che non si addormenti così profondamente. Non fatelo dormire al buio ma lasciate sempre entrare un po’ di luce nella stanza. Mamma e papà possono approfittare del riposino pomeridiano del proprio bambino per dormire anche per soli 15/20 minuti.

3. Consigli per la cena:
Rinunciare alla caffeina, alla nicotina e all’alcol, soprattutto nel tardo pomeriggio e alla sera è un monito importante. Ricordate che la caffeina non si trova solo nel caffè o nel tè, ma anche nel cioccolato, nelle pillole dietetiche, nelle medicine e in molte bevande analcoliche. Anche la composizione e l’ora di cena influenzano il sonno, soprattutto la sua qualità. Quindi, non bisogna digiunare ma non bisogna neanche esagerare. Non tardare troppo a cenare: l’ideale è che passino due ore tra la fine della cena e il momento di andare a letto.

4. La camera da letto:
La camera di mamma e papà deve essere un luogo piacevole e rilassante tanto quanto quella del bambino. Mantenere la camera da letto ad una temperatura fresca (tra i 16 e i 18 gradi C.), eliminando luci e rumori, che sono possibili elementi di disturbo sono regole da seguire anche per il luogo del sonno dei genitori. Inoltre è bene ricordarsi che si dovrebbe sempre avere qualcosa sul corpo, anche un lenzuolo sottile. In questo modo si evita di svegliarsi doloranti e semi-raffreddati, e si riposa meglio.

5. I rituali rilassanti:
Quando andate a dormire, dedicate a voi stessi, come fate con il vostro bambino, alcuni piccoli riti. Un’ora prima di coricarvi, mettete per esempio da parte il lavoro e preparatevi un bel bagno profumato (non la doccia, che ha un effetto stimolante).

Fonte:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

10 trucchi per dormire di più (parte prima)