Vita da spiaggia? Così evitate le brutte sorprese

Dallo smalto ai capelli: a volte andare al mare può rivelarsi tutt'altro che piacevole. Ma basta qualche accorgimento per godersi la giornata senza pensieri

Non solo mare, sole e divertimento: la vita da spiaggia può nascondere qualche insidia e dobbiamo essere pronte a superare ogni possibile inconveniente. Che si tratti della nostra salute o dell’abbigliamento, meglio non passare una giornata “on the beach” senza qualche piccolo accorgimento.

Un problema ricorrente durante le giornate al mare è la durata dello smalto. Quante volte il colore che abbiamo messo sulle nostre unghie se n’è andato dopo il primo bagno? Troppe. Per avere uno smalto al top anche in spiaggia potete ovviare al problema usando il semipermanente o la ricostruzione in gel, più resistenti e per questo molto gettonati per la stagione estiva. Se invece non potete fare a meno dello smalto tradizionale portate con voi una boccetta di riserva sulla spiaggia, e, se decidete di togliervelo definitivamente, una bottiglia di acetone di piccole dimensioni.

Mai avuto problemi con i capelli in spiaggia? Se avete un taglio corto non soffrirete eccessivamente l’estate, ma i capelli lunghi possono darvi molti grattacapi. Per tenerli in ordine portate sempre con voi pettine (fondamentale per sciogliere i nodi), forcine, lacci, mollette, e se volete aggiungere un tocco di eleganza un bel foulard per raccoglierli. Curateli con prodotti contenenti burro di karitè o aloe vera, o in alternativa uno spray con una soluzione di acqua e balsamo.

La sabbia sporca o la presenza di batteri nell’acqua ad esempio possono dare problemi alla vostra pelle. Il rischio è quello di vedere spuntare improvvisamente bolle, foruncoli, o, peggio ancora, di contrarre micosi o infezioni. Per ridurre al minimo questa eventualità fate sempre una doccia dopo aver fatto il bagno, e se non l’avete a disposizione portate con voi una bottiglia d’acqua per lavarvi sul posto. Portando con voi due costumi inoltre diminuirete ancora di più i rischi.

A volte il mare può regalare brutte sorprese, come l’improvvisa puntura di una medusa. In questo caso bagnate immediatamente la parte del corpo irritata con acqua salata, ma per alleviare il dolore l’ideale è portarsi da casa uno stick a base di ammoniaca, utile anche contro le punture di insetti.

C’è poi l’inconveniente per eccellenza: il ciclo mestruale, che può presentarsi anche quando siete in spiaggia. Anche se calcolate il giorno esatto, sapete benissimo che può ritardare o arrivare con un po’ di anticipo. Se andate al mare nei giorni in cui potreste avere le mestruazioni non scordatevi assorbenti, mutandine e costume di ricambio, fazzoletti e una bottiglia d’acqua, molto utile nel caso in cui non troviate servizi igienici adeguati. In questo periodo meglio scegliere una spiaggia, o comunque uno spazio attrezzato, dove potete raggiungere comodamente un bagno pubblico.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vita da spiaggia? Così evitate le brutte sorprese