Natale e Capodanno in casa Windsor, come festeggiano i reali

Tutti hanno le proprie tradizioni per le feste e la Regina sicuramente non è da meno. Scopriamo insieme i suoi piani per Natale e Capodanno

Il Natale in casa Windsor è un’istituzione con regole ben precise, seguite da tutti i membri della Famiglia Reale, che però dal 26 dicembre sono liberi dagli impegni Reali e possono trascorrere il Capodanno dove vogliono. Quest’anno forse sarà stato un po’ diverso, ma sappiamo quanto la Regina tenga alle tradizioni e non siamo sicuri ci abbia rinunciato così facilmente. Ma quali sono queste consuetudini così radicate tra i Reali d’Inghilterra? Scopriamolo insieme.

La Regina passa sempre il Natale nella sua residenza di Sandringham, in campagna. Per arrivarci preferisce farsi riservare un’intera carrozza nella prima classe di un treno pubblico, piuttosto che utilizzare il Royal Train. Tra il 17 e il 20 dicembre Elisabetta e Filippo si recano a Sandringham e lì aspettano l’arrivo del resto della famiglia, attesa nella giornata del 24. Sandringham è diventata la dimora ufficiale delle festività natalizie dal 1988, ma essendo la più piccola non tutti gli ospiti potrebbero avere una stanza propria. Per questo motivo alcune famiglie alloggiano altrove, come William e Kate che vanno nella loro vicina casa a Ammer Hall.

Addobbare l’albero di Natale è un’importante tradizione per la Regina, che però si fa aiutare in tutto e per tutto dal suo staff. Non può però mancare il tocco finale: infatti mette lei stessa il puntale dell’albero, come da tradizione. Dopo il thè delle cinque e un ricco buffet, la sera della Vigilia di Natale William e Harry organizzano sempre un torneo di calcetto. Ognuno di loro è capitano di una squadra, formata per l’occasione sia da familiari che da alcuni membrid ello staff della Regina. I due fratelli indossano la maglia della loro squadra del cuore. Per chi non lo sapesse, infatti, William è un fan sfegatato dell’Aston Villa, mentre Harry dell’Arsenal.

Quando si aprono i regali a casa Windsor? Tutto avviene all’ora del thé nel salone bianco di Sandringham, seguito dal brindisi. La Regina Elisabetta richiederà sicuramente un Zaza, cocktaiul a base di vino Dubonnet e gin, mentre il Principe Carlo opterà per il brandy alla ciliegia e i figli con il sidro di mele di Birmingham. Dopo il pranzo del 25, tutta la famiglia è costretta, a malincuore, a seguire la tradizione della bilancia! Ogni commensale deve infatti pesarsi prima e dopo il succulento pasto di Natale. Questa consuetudine, instaurata da Edoardo VII, aveva lo scopo di accertarsi che tutti gli invitati si alzassero dalla tavola completamente sazi. Dopo pranzo è immancabile il film natalizio, da vedere in una sala da ballo appositamente allestita come un cinema, mentre il 26 dicembre prende il via la tradizionale caccia al fagiano.

Se il Natale della Regina Elisabetta e dei suoi figli è scandito da regole e tradizioni precise, non vale lo stesso per Capodanno. Le famiglie infatti sono libere di trascorrere l’ultimo dell’anno lontani da Sandringham, lasciando così soli Elisabetta e Filippo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Natale e Capodanno in casa Windsor, come festeggiano i reali