Meghan Markle, nuove rivelazioni contro il Palazzo dai documenti del Tribunale

Meghan Markle continua la sua battaglia legale contro i media che l'hanno infamata durante la gravidanza. Ed emergono dettagli anche sulla Corte

Mentre il libro Royal at War getta un’ombra sui Sussex, Meghan Markle continua la sua battaglia legale contro i media britannici e non risparmia accuse alla Famiglia Reale. Nuove rivelazioni scottanti sono emerse da alcuni documenti depositati in Tribunale.

L’azione legale intrapresa da Meghan era seguita alla pubblicazione di alcune parti di una lettera che lei scrisse al padre. Lady Markle fece causa per violazione della privacy, del copywright e delle leggi sulla protezione dei dati sensibili. Ai documenti presentati dagli editori denunciati, gli avvocati di Meghan hanno dichiarato: “Dato che i suoi amici non l’avevano mai vista in questo stato prima, erano giustamente preoccupati per il suo benessere, in particolare perché era incinta, non protetta dalla Corte e le fu proibito di difendersi“.

Gli avvocati stavano rispondendo alle domande sul perché cinque tra le amiche della Markle avevano deciso di rivelare a People il duro trattamento subito dalla moglie di Harry durante la gravidanza. I Sussex hanno ora identificato i conoscenti che hanno parlato al magazine in anonimato, ma non sono state resi pubblichi i loro nomi. Potrebbero essere chiamati a deporre in tribunale. Meghan ha sempre affermato di non sapere che avevano fatto quelle dichiarazioni per difenderla.

Ha anche negato di “sentirsi vittimizzata da suo padre”, precisando che gli scrisse quella lettera per metterlo in guardia dai media che lo stavano monopolizzando. Lady Markle ha deciso di rivolgersi a un Tribunale perché ritiene di avere il diritto che la sua privacy sia rispettata, sebbene sia un personaggio pubblico.

Il caso si svolgerà presso l’Alta corte di Londra, forse entro la fine dell’anno. A fine maggio in un’audizione preliminare, il giudice Warby ha respinto parte delle richieste di Meghan, comprese le accuse secondo cui il giornale “disonestamente” ha sollevato questioni su suo padre e l’accusa di avere un piano contro di lei.

Negli stessi documenti giudiziari, i suoi legali hanno dichiarato che il matrimonio al Castello di Windsor ha fruttato un miliardo di sterline grazie al turismo che ha generato. Dunque, la cifra raccolta – si legge nelle carte – è superiore a quella spesa per l’organizzazione delle nozze. Contro le accuse di aver sperperato i soldi pubblici, Meghan precisa tramite gli avvocati che la maggior parte dei costi per il matrimonio è stata sostenuta dal Principe Carlo. “Tutti i costi pubblici sostenuti per il matrimonio erano esclusivamente per la sicurezza e il controllo della folla”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meghan Markle, nuove rivelazioni contro il Palazzo dai documenti del T...