Meghan Markle non si sottomette: scatta la denuncia e racconta la verità

Meghan Markle non si sottomette alla macchina del fango. Intenta una causa legale e racconta la sua verità. E impietosa sconfigge Kate Middleton

Meghan Markle non ci sta solo “a sopravvivere” e ha deciso di parlare ancora pubblicamente per raccontare la sua verità. Ma non si limita solo a dire come stanno le cose, infatti tramite i suoi legali ha denunciato il Mail On Sunday e le testate ad esso connesse.

La Duchessa del Sussex ha deciso di procedere per vie legali, accusando il tabloid di aver raccontato falsità sul suo conto, diffamandola e compromettendo la sua immagine pubblica. Meghan dunque non si sottomette alle ingiurie e nuovamente dice la sua, con buona pace della Corona.

Sono tre i punti contestati da Lady Markle, nel dossier che l’11 novembre i suoi avvocati hanno depositato presso l’Alta Corte londinese: il baby shower di New York, le spese per la ristrutturazione di Frogmore Cottage e il rapporto col padre Thomas Markle dopo la pubblicazione della sua lettera privata.

Sulla questione Frogmore Cottage, Harry e Meghan si sono impegnati in una serie di migliorie che prevedono pannelli solari, una nuova cucina e il rifacimento dei giardini. Ma dai documenti presentati dai Duchi del Sussex, non risultano il campo da tennis, la sala per lo yoga, l’appartamento per gli ospiti dedicato a Doria Ragland, madre di Meghan, come invece sostenevano il Mail On Sunday e il Daily Mail e secondo cui avrebbero fatto spese folli. Falsità che secondo Lady Markle sono state costruite per danneggiarla.

Per quanto riguarda i suoi rapporti col padre, la pubblicazione di estratti di una lettera privata che la Duchessa ha inviato al genitore è stata considerata come il tentativo di screditarla agli occhi dell’opinione pubblica. Le parti omesse costituirebbero quasi la metà del contenuto della missiva, per dipingerla come una figlia ingrata che non si è mai interessata dello stato di salute del padre.

In fine, in relazione alla notizia secondo cui Meghan abbia escluso Doria Ragland dal baby shower di New York, si legge nei documenti che la madre è stata invitata e addirittura la Duchessa si è offerta di prenderle i biglietti aerei, ma la donna ha declinato l’invito per motivi di lavoro. Si aggiunge che “è falso e offensivo” è affermare che gli ospiti, che includevano Amal e George Clooney, appartenessero a una nuova cerchia di amici e celebrità. Come è falsa la cifra, 300mila sterline, che sarebbe stata spesa per organizzare la festa.

Stando a quanto affermano i legali, la spesa è stata di molto inferiore e il party è stato realizzato da uno dei migliori amici di Meghan, risalente ai tempi dell’università.

Di fronte a queste nuove rivelazioni, il Mail On Sunday ha ribadito l’intenzione di difendersi e di non modificare la sua posizione nei confronti della Duchessa del Sussex.

In questa battaglia Harry è sempre al fianco di Meghan che per altro non perde la sua fama di influencer e macchina da soldi. La sua immagine potrà essere stata compromessa dalle cattiverie dei media, ma il suo titolo di regina di stile non è mai stato messo in discussione. La Duchessa è stata inserita nella top ten delle donne più influenti in fatto di moda. È l’unica testa coronata ad essere presente nella classifica, stracciando perfino Kate Middleton.

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meghan Markle non si sottomette: scatta la denuncia e racconta la&nbsp...