Meghan Markle, la dura replica a Donald Trump. E l’annuncio del nuovo marchio

Meghan Markle e Harry non hanno intenzione di chiedere aiuti finanziari a Trump per la loro sicurezza. E a breve comunicheranno il nuovo brand su Instagram

Se Meghan Markle e Harry pensavano seriamente di trasferirsi a Los Angeles, forse ci ripenseranno dopo la risposta piccata di Donald Trump.

Di certo, non ci stanno a passare per “scrocconi” e replicano al Presidente Usa che non hanno alcuna intenzione di chiedere contributi economici per la loro sicurezza.

Un portavoce dei Sussex, come riporta il Daily Mail, ha fatto sapere che: “Il Duca e la Duchessa del Sussex non hanno in programma di chiedere al governo degli Stati Uniti risorse economiche per la loro sicurezza”. E ha sottolineato che Harry e Meghan hanno già provveduto a stipulare accordi finanziati privatamente.

Come è noto, Lady Markle e Trump non hanno mai nascosto una certa antipatia reciproca. Dopo il matrimonio con Harry, per due volte il Presidente americano si è recato a Londra, ma in nessuna occasione Meghan lo ha incontrato.

La questione della spesa per la sicurezza dei Sussex è uno dei problemi cruciali sollevati con la Megxit. Il costo per proteggere Harry, consorte e figlioletto ammonta a 8 milioni di sterline l’anno ed è in parte coperto dai contribuenti britannici col sostegno della Royal Canadian Mounted Police.

Smentite da fonti ufficiali le voci che sia stato richiesto l’intervento dei servizi segreti degli Stati Uniti, di solito impegnati nella protezione dei corpi diplomatici internazionali. Infatti, in questi casi, come osserva il Daily Mail, è necessario presentare una richiesta formale che non è mai pervenuta. Inoltre, Harry non godrà più di un tale diritto, quando dal primo aprile si concretizzerà la separazione dalla Monarchia inglese.

Intanto, mentre Kate Middleton e William tengono in mano le redini della Monarchia, Meghan e Harry annunceranno su Instagram in settimana il loro nuovo marchio della loro impresa finanziaria e pure una nuova associazione senza scopo di lucro, dopo che la Regina ha proibito loro di usare “Royal Sussex” come brand.

I Sussex non vogliono creare una fondazione, ma “hanno avuto colloqui con esperti negli Stati Uniti e in Canada su come possono raggiungere i loro obiettivi al di fuori della Famiglia Reale”, ha spiegato una fonte al Sun. Con un post su Instagram, che presumibilmente pubblicheranno il primo di aprile, spiegheranno le loro intenzioni.

Dunque, Trump può dormire sonni tranquilli, almeno sul fronte dei Sussex. Non hanno intenzione di chiedere aiuti finanziari ai contribuenti americani, ma vogliono farcela con le loro risorse.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meghan Markle, la dura replica a Donald Trump. E l’annuncio del ...