Il discorso della Regina: il più dolce e umano di sempre

Un discorso che arriva dritto al cuore quello di Elisabetta II, che per la prima volta da molto tempo trascorre il Natale senza la sua famiglia al Castello di Windsor

È stato un Natale insolito per tutti, anche per la Regina Elisabetta, che ha trascorso il 25 dicembre al Castello di Windsor invece che nella dimora di Sandringham come da tradizione.
La sovrana ha però tenuto come di consueto il discorso di Natale, con il quale solitamente fa il punto dell’anno appena trascorso per la sua famiglia e la nazione. Un discorso che questa volta ha puntato umano e particolarmente sentito per Sua Maestà, che come i suoi sudditi ha dovuto trascorrere le feste lontano dai suoi cari.

Non siete soli”, ha detto rassicurante. In abito viola, nel suo studio di Windsor, con un lucente albero di Natale alle sue spalle e con la foto del Principe Filippo in bella mostra sulla scrivania (forse anche per evitare il ripetersi delle polemiche che si erano venute a creare lo scorso anno, quando qualcuno aveva notato l’assenza di foto di Meghan e Harry), Elisabetta II è andata avanti con le sue parole: “Anche nelle notti più buie c’è speranza di una nuova alba”, ha detto cercando di infondere forza e coraggio.

Sono commossa da come tante persone nel Regno Unito e nel mondo hanno affrontato la situazione. Ad essi dobbiamo gratitudine così come a tutti i buoni samaritani che con le proprie azioni hanno alzato una lanterna fra le tenebre di chi soffre”, prosegue. Poi il passaggio più toccante: “Tutto quello che molti vorrebbero per Natale è un abbraccio o una mano da poter stringere. Se siete tra questi, non siete soli, vi assicuro che siete nei miei pensieri e nelle mie preghiere”.

Parole pronunciate con assoluta consapevolezza: la stessa sovrana, infatti, ha dovuto rinunciare agli abbracci dei suoi tanti nipoti, rimanendo al Castello di Windsor in compagnia del solo Principe Filippo. Ma Elisabetta ha saputo anche cogliere il senso di solidarietà e – paradossalmente – di vicinanza che questa terribile situazione ha suscitato nelle persone: ”Sorprendentemente, un anno che ha necessariamente tenuto separate le persone ci ha, in molti modi, avvicinati. Nel Regno Unito e in tutto il mondo, le persone hanno affrontato magnificamente le sfide dell’anno e sono così orgogliosa e commossa da questo spirito indomito”.

Un discorso che ancora una volta ha colpito nel segno ed è arrivato al cuore di tutti coloro che erano all’ascolto senza mai pronunciare le parole “pandemia”, “coronavirus” o “Covid”. Un messaggio di gratitudine e che cerca di offrire uno spiraglio di ottimismo per il futuro: “Lasciate che sia la luce di Natale e della speranza a guidarci nel futuro. È in questo spirito che vi auguro un very happy Christmas”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il discorso della Regina: il più dolce e umano di sempre