Argentero, Brignano, Cortellesi: sovrani della risata

I tre attori parlano dei loro nuovi film: commedie sofisticate, degli equivoci e amare, che affrontano temi attuali: dai problemi sessuali al precariato nel mondo del lavoro

C’era un trio d’assalto alla presentazione del nuovo listino 2015-2016 01 Distribution e Rai Cinema. Paola Cortellesi, Luca Argentero ed Enrico Brignano hanno parlato dei loro nuovi film in uscita. Tre commedie che in maniera e con toni diversi affrontano argomenti molto attuali: la crisi delle coppie, i problemi sessuali e il precariato nel mondo del lavoro.

Paola Cortellesi, nella commedia amara di Massimiliano Bruno, Gli ultimi saranno ultimi (trasposizione cinematografica di un loro spettacolo teatrale) è una donna che dopo essere stata licenziata perché incinta arriverà a minacciare armata di pistola, il proprio datore di lavoro.

Per dimostrare come, al giorno d’oggi, sono le persone più comuni, oneste e normali a potersi trasformare in aguzzini

Più leggera, ispirata alle sophisticated comedy degli anni ’50, Poli opposti, di Max Croci, dove Luca Argentero è un terapista di coppia che si scontra con la propria vicina di casa, un avvocato divorzista “con le palle” (Sarah Felberbaum). Che, guarda a caso, si scoprirà essere anche il suo primo amore dei tempi della scuola. E come spesso accada, l’amore nascerà proprio dove meno te l’aspetti, tra pianeti diversi. O Poli opposti.

Una comicità decisamente più immediata quella del film di Enrico Brignano, Tutte le vogliono, regia di Alessio Maria Federici, che si ispira alla cara vecchia commedia degli equivoci. Vanessa Incontrada è infatti una food designer con problemi sessuali che scambia Brignano, video maker di animali, per un “gps”, ovvero un giocoso partner sessuale. E non aggiungiamo altro.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Argentero, Brignano, Cortellesi: sovrani della risata