L’eguaglianza di genere passa per il supporto degli uomini: così possono sostenerci anche loro

La rivoluzione gentile può cominciare adesso: uomini iniziate a supportare le vostre colleghe di lavoro con questi piccoli attegiamenti

Emancipate, indipendenti e ribelli: siamo noi, le grandi giovani donne di questo tempo che, nonostante le lotte femministe cominciate secoli fa, e sostenute oggi, ci ritroviamo ancora a combattere contro lo spettro di una società maschilista e retrograda.

Perché purtroppo, la diversità di genere così come la diseguaglianza non sono luoghi comuni. E nonostante i piccoli passi avanti, fatti fino a questo momento, c’è sempre un punto dove il meccanismo sembra incepparsi, sul lavoro, ad esempio.

Dal punto di vista professionale, infatti, la grande differenza di genere è ben visibile nella retribuzione, ma anche nei ruoli, nei trattamenti e in tutti quei pregiudizi nei confronti delle donne che hanno un ruolo ben definito più o meno importante.

A proposito del Gender Pay Gap, secondo il Report 2019 realizzato dall’Osservatorio JobPricing con Spring Professional la differenza di retribuzione tra uomini e donne è di 2.700 euro lordi, pari al 10% in più a favore degli uomini. Questi valori, secondo Eurostat, ci posizionano al 17° posto su 24 paesi per ampiezza del Gender Pay Gap nel settore privato.

E al di là dei numeri, che sicuramente possono essere sconcertanti e al di là del fatto che c’è ancora molta strada da fare, oggi vogliamo fare un invito a tutti i colleghi uomini a prendere parte di una piccola, ma grandiosa, rivoluzione gentile per cambiare le cose.

Niente guerriglie in strada o manifestazioni turbolente, quello che chiediamo ai colleghi è solo di sostenerci un po’ di più attraverso una serie di comportamenti che forse, possono davvero cambiare le cose.

  • Il sostegno e l’inclusione. Molto spesso, le professioniste che si ritrovano a lavorare in ambienti maschili e maschilisti subiscono delle vere ritorsioni morali: sono escluse dalle riunioni e nessuno ascolta i loro pareri, né tantomeno sono supportate o invitate a esporsi. Il primo passo per un cambiamento è proprio quello di iniziare a sostenere le colleghe donne e a includerle nel lavoro di squadra.
  • La gentilezza. Una parola o l’apertura di un dialogo, anche non per forza di natura professionale, può rendere l’ambiente di lavoro molto più piacevole. Cari uomini, interessatevi anche alla vita personale delle vostre colleghe, potreste scoprire mondi inaspettati.
  • Sponsorizzazione. L’invito ai colleghi uomini è quello di sponsorizzare letteralmente il lavoro delle donne. Se hanno raggiunto un successo, avuto un intuizione o hanno fatto un buon lavoro, raccontate a tutti i colleghi e al vostro capo gli eccellenti risultati prodotti.
  • L’ascolto. Ascoltate le vostre colleghe, prendete a cuore le loro problematiche e risolvetele se potete. Invitate gli altri a rispettarle e a considerarle delle professioniste quali sono senza pregiudizi di alcun tipo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963