Un po’ social network, un po’ blog: cos’è Tumblr e come funziona

Cos'è Tumblr? La piattaforma di blogging più diffusa al mondo è ancora sconosciuta per molti. Qui vi spieghiamo in cosa consiste, come funziona e perché dovreste usarlo

È tra i social più diffusi e usati al mondo, eppure ancora sconosciuto a molti. Cos’è Tumblr, dunque? Si tratta di una piattaforma di microblogging e social networking, una maniera semplice che consente di aprire una specie di microblog, in questo caso un ‘tumblelog’, per postare su internet contenuti multimediali. Non proprio blog, quindi, ma neanche social network, Tumblr è una sorta di ibrido, che offre una piattaforma e uno spazio web, gratis, a quanti vorrebbero un blog, ma non hanno gli strumenti e le competenze per farlo.

Tumblr nasce e si sviluppa nel 2006, mentre dell’anno successivo è la messa in servizio. Una volta rodato e conquistata la sua fetta di utenti, è stato acquisito da Yahoo nel 2013 per 1,1 miliardi di dollari. Per accedere a Tumblr, bisogna registrarsi e creare un account con uno username che comparirà nell’URL e che può essere successivamente modificato.

Una volta creato il proprio ‘profilo’, si possono pubblicare post attraverso il computer, con l’applicazione per smartphone oppure via email. I post possono essere brevi messaggi di testo, foto, citazioni, link, musica e video. Il popolo di Tumblr si divide principalmente in due schiere: quelli che creano contenuti originali e quelli che, invece, preferiscono ‘ribloggare’: ciò lo rende particolarmente simile a Twitter. Avere un Tumblr è utile perché ciò che si pubblica non si disperde, ma confluisce nel blog ed è facilmente reperibile. La pagina può essere personalizzata e i post pubblicati vengono immediatamente condivisi nel network.

Tra le altre peculiarità della piattaforma, vi sono i dofollow link che permettono di prevenire lo spam nei commenti, i tag e le ‘sottoculture’ che consentono agli utenti interessati a un certo argomento di arrivare facilmente al nostro blog, la visibilità che lo strumento offre alle aziende che, pubblicando contenuti di qualità, possono contare su una forte presenza online senza aspettare di essere indicizzati dai motori di ricerca. Tra le chiavi del successo di Tumblr, vi è, infine, la valorizzazione delle immagini, atta a facilitarne la condivisione, visto che ogni post viene ripubblicato in media 9 volte. Chi ha Tumblr, inoltre, fa parte di una ‘famiglia’ che conta 110 milioni di utenti in tutto il mondo, perciò difficilmente si sente solo.

Immagini: Depositphotos

Un po’ social network, un po’ blog: cos’è Tumblr e ...