Toy boy: le quarantenni preferiscono le relazioni serie

Le piattaforme di social dating contano oggi in Italia 6 milioni di iscritti e il fenomeno maggiormente in crescita è proprio quello delle cougar, donne quarantenni che preferiscono i baby fidanzati. Dato inaspettato: la maggior parte di loro è alla ricerca del vero amore. Questi i dati forniti dal portale specializzato CougarItalia.com, secondo cui Il fenomeno cougar è una tendenza ancora in aumento nel 2012: se una volta era usuale vedere giovani ragazze accompagnate da uomini più grandi, ora invece si verifica sempre di più la situazione opposta, sono le donne a scegliere uomini più giovani per vivere un’avventura o anche, come oggi accade più spesso, per avere una vera e propria storia d’amore che in molti casi sfocia anche nel matrimonio.

Se all’inizio del 2011 il 78% delle iscritte al portale dichiarava di cercare l’amore, ora questa percentuale è ancora maggiore: l’84% si dice alla ricerca di una relazione seria e tra queste il 79% dichiara di volere arrivare al matrimonio.
"In Italia la percentuale delle cougar che cercano un partner molto più giovane è in aumento. Solo il 16% delle nostre iscritte è alla ricerca di una storia informale con uno o più partner" commenta Alex Fantini, ideatore del portale "Il dato più eclatante che emerge dalle iscrizioni al nostro sito è proprio l’affermarsi  di nuove tendenze in amore, registrando oggi il diffondersi di quelle che noi abbiamo definito Cougar Tradizionaliste".

Le Traditional Cougar sono l’84% del totale, seguite al secondo posto dalle anticonformiste (Offbeat Cougar) con il 12%. E la nuova tendenza delle Traditional Cougar è in rapida espansione soprattutto nelle grandi città come Roma e Milano dove le donne quarantenni che tendenzialmente preferiscono frequentare uomini più giovani costituiscono rispettivamente il 68% e il 72% del totale. Il 2012 si configura così come l’anno delle Traditional Cougar e dei baby fidanzati.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Toy boy: le quarantenni preferiscono le relazioni serie