Sei stressata? La colpa è più di tuo marito che dei tuoi figli.

Le incombenze familiari gravano per la quasi totalità sulle donne, molti compagni e mariti delegano allegramente... Lo conferma un'indagine Usa. Ma riequilibrare i carichi di lavoro fra partner si può

Inutile negarlo, molto spesso ci lamentiamo che la vita di noi donne è logorante, esageratamente densa di impegni, che non ci lascia tempo per la cura di noi stesse e per ricaricare le batterie. Lavoriamo, ci prendiamo cura di nostri figli, nel nostro cervello-agenda memorizziamo ossessivamente impegni settimanali dei nostri pargoli, orari di ricevimento dei prof, visite mediche, date di compleanno degli amichetti e relativi regalini da fare ai festeggiati. Risultato, una tabella di marcia delirante, che ci causa stanchezza pressoché endemica e inevitabile stress.

Ma questo sarebbe nulla. Spesso mariti e compagni ci mettono del loro per peggiorare la situazione. Certo, alcuni sono collaborativi e responsabili, ma altri – diciamolo – hanno la “ingenua” abitudine a delegare a piene mani compiti che potrebbero svolgere comodamente. Questo atteggiamento del “tanto lo fa lei”, anche se a livello inconscio, ci irrita e ci indispone. Quando lui non fa altro che appoggiarsi comodamente alla nostra spalla, ci sentiamo sfruttate, spremute, sole a doverci far carico di tutto.

Questa percezione, comune a molte di noi, è stata presa in esame dal magazine “Today” che ha intervistato 7.000 mamme negli Stati Uniti. Ebbene, il 46% di loro ha affermato come il partner sia un fattore di stress addirittura maggiore rispetto alla gestione dei figli stessi. Il 75% delle partecipanti ha infatti dichiarato di aver dovuto svolgere la maggior parte dei compiti familiari senza il sostegno e l’aiuto del partner, una situazione che per una madre su cinque rappresenta una fonte importante di stress quotidiano.

Esistono degli antidoti a tutto questo? Sicuramente. Il passaggio obbligato, tuttavia, passa per la presa di coscienza da parte dei nostri partner che, al giorno d’oggi, anche le incombenze familiari vanno condivise. Certo, rispettando le rispettive competenze e inclinazioni, ma ognuno dei due deve farsi carico di alcuni “pezzi”. Se lui ama cucinare lasciategli i fornelli, ma non soltanto nel weekend… La spesa? Non è detto che tocchi sempre a voi, ormai si può fare praticamente a qualsiasi ora. E basta pianificare in anticipo la settimana per decidere chi fa cosa, arrivando ad equilibrare gli sforzi. Tutto questo non farà sentire meglio soltanto voi, meno stress significa più armonia in famiglia e una vita di coppia più serena e gratificante.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sei stressata? La colpa è più di tuo marito che dei tuoi figli.