Richard Gere, attore: biografia e curiosità

Richard Gere è un attore statunitense noto per American Gigolo, Ufficiale e Gentiluomo, Pretty Woman e Chicago. Ripercorriamo la sua carriera

Richard Gere, attore e sex symbol americano, è nato a Philadelphia, Pennsylvania, il 31 agosto 1949. Cresciuto in una famiglia metodista, primo dei cinque figli di Homer e Doris Ann Gere, impara presto a suonare la tromba. Dopo il diploma alla North Syracuse Central High School, Richard studia filosofia presso l’Università del Massachusetts, ad Amherst, grazie ad una borsa di studio in ginnastica. Lascia, però, le lezioni dopo soli due anni al fine di esplorare la sua passione per il teatro. Nei primi anni ’70, a Londra, ottiene il ruolo di Danny Zuko nel musical “Grease“.

La carriera di Richard Gere vive una svolta nel 1977 con il thriller drammatico “In cerca di Mr. Goodbar”, a fianco di Diane Keaton. L’anno successivo, l’attore ottiene un ruolo da protagonista nel film drammatico “I giorni del Cielo” di Terrence Malick. Con l’inizio degli anni ’80 arriva per Gere il grande successo. Nel 1980 interpreta Julian Kay in “American Gigolò” e nel 1982 incarna Zack Mayo in “Ufficiale e Gentiluomo“. A fianco di Debra Winger, interpreta una recluta militare e fa sognare milioni di donne; il successo al botteghino è notevole ed inaspettato.

Nel 1990 Richard Gere è protagonista di un altro film di grande successo: la commedia romantica “Pretty Woman“, nella quale il suo personaggio si innamora della prostituta interpretata da una giovanissima Julia Roberts. Sempre nello stesso anno recita la parte di un poliziotto corrotto in “Affari Sporchi”. Sono anni vissuti sempre sotto i riflettori grazie anche al matrimonio con la modella Cindy Crawford. Nel 1996 si misura ancora con un altro personaggio difficile, l’avvocato di “Schegge di paura”. Nel 1999, noto per il carisma, fascino e bellezza, Gere guadagna il titolo di Uomo più sexy del mondo secondo la rivista People.

Nel 2002 recita in “Unfaithful” e in “Chicago“, l’adattamento cinematografico del successo di Broadway; la sua interpretazione dell’avvocato Billy Flynn gli fa vincere un Golden Globe. Nel 2006 appare in “L’Imbroglio”, film sulla falsa biografia di Howard Hughes, mentre nel 2008 torna al dramma romantico con “Come un Uragano”. Nel 2012 “La Frode” si rivela un grande successo e gli vale una candidatura ai Golden Globe. Richard Gere dedica gran parte del suo tempo ad alcune cause sociali e politiche: noto, soprattutto, il suo impegno a sostegno dei diritti umani in Tibet e del Dalai Lama.

Richard Gere, attore: biografia e curiosità