Regina Elisabetta, nuova rottura dopo Harry e Meghan: i nipoti rifiutano i ruoli reali

Un nuovo annuncio scuote la Famiglia Reale: la notizia arriva dalla Contessa del Wessex

La Regina Elisabetta II si trova a dover affrontare una nuova rottura, a seguito di un’intervista che arriva a pochi mesi di distanza dal ciclone causato dall’addio di Harry e Meghan Markle. Stavolta si tratta della Contessa del Wessex, che ha raccontato qualche dettaglio inedito sulla sua famiglia.

Se il Principe Harry e il Principe William sono da sempre al centro dell’attenzione, in quanto figli dell’erede al trono inglese, ci sono altri membri della Famiglia Reale che preferiscono rimanere maggiormente nell’ombra. E a quanto pare, alcuni di loro sono addirittura disposti a rinunciare al titolo reale che spetterebbe loro per nascita. Il Principe Edoardo, conte del Wessex, ultimogenito della Regina Elisabetta II e di Filippo, ha sempre cercato di far sì che la sua famiglia non fosse costantemente sotto le luci dei riflettori.

Sua moglie Sophie Rhys-Jones ha sin dall’inizio approvato questa linea educativa per i loro bambini, che oggi sono ormai due splendidi adolescenti: Louise, che ha 16 anni, e il fratello minore James, che ne ha 12. In una recente intervista rilasciata al Sunday Times, la Contessa del Wessex ha parlato proprio della loro vita “normale”, nonostante siano a tutti gli effetti membri della Famiglia Reale. In particolare, ha rivelato del bellissimo rapporto che suo marito Edoardo ha con i due ragazzi: “È molto bravo nel fare il barbecue, e loro lo adorano. Porta i ragazzi a pescare, fa equitazione con nostra figlia ed è molto impegnato nel suo ruolo di padre”.

Sulla decisione di permettere ai figli di vivere una vita quanto più normale possibile, la Contessa ha aggiunto: “Vanno in una scuola normale, escono con gli amici per le feste e fanno pigiama party. Durante i weekend passeggiamo con i cani e frequentiamo i nostri amici”. Come si combina tutto ciò con le radici reali che inevitabilmente spuntano in occasioni particolari? “Immagino che non tutti abbiano i nonni che vivono in un castello, ma non è importante dove siano o chi siano. Quando i miei figli sono con la Regina, lei è solo la loro nonna” – ha spiegato Sophie.

La scelta più sorprendente, però, riguarda la rinuncia al titolo reale: “Stiamo provando a crescere i nostri figli facendogli capire che probabilmente dovranno lavorare per vivere. Per questo abbiamo deciso di non usare i titoli reali. Naturalmente entrambi li possiedono e al compiere dei 18 anni potranno decidere di utilizzarli, ma penso che sia piuttosto improbabile che lo facciano”. Anche Louise e James, dunque, non si fregiano del loro ruolo all’interno della Royal Family. Ma si tratta di una situazione decisamente meno controversa rispetto a quella adottata da Harry e Meghan.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Regina Elisabetta, nuova rottura dopo Harry e Meghan: i nipoti rifiuta...