Principesse Disney: chi sono?

Chi sono le principesse Disney? Modelli da imitare per le bambine, specchio delle principesse reali oppure un'invenzione dei cartoon?

Intere generazioni di bambine si sono ispirate alle principesse Disney. Dai vestiti principeschi dell’alta moda fino al sogno del principe azzurro sul cavallo bianco, le principesse Disney hanno rappresentato e ancora oggi rappresentano un modello per molte bambine e ragazze. Biancaneve, Cenerentola, Aurora de La bella addormentata nel bosco, Ariel de La sirenetta, Belle di La bella e la bestia, Jasmile di Aladdin, Pochaontas, Mulan, Tiana de La principessa e il ranocchio, Rapunzel, Merida di The brave: sono un modello realistico?

La risposta giusta a questa domanda è che probabilmente non sono modelli realistici da seguire. Le principesse Disney sono molto diverse tra di loro, ma ricalcano sempre lo stesso modello di base, in cui la fanciulla, sempre bellissima, vive grandi difficoltà nella vita fino a quando viene trovata e salvata dal principe azzurro di turno. Tuttavia la vita reale non è certamente questa e ci si deve domandare se è giusto per una bambina prendere a modello Cenerentola pensando al proprio futuro.

La storia delle principesse reali insegna che non è necessario crescere rinchiusa in una torre per diventare principessa. Prendiamo il caso di Kate Middleton: a lei è bastata una famiglia borgherse, le scuole giuste e una mamma un po’ arrivista per farle prendere il volo verso la Royal Family.

Ma, tornando a noi, non serve aspettare che il principe risvegli la principessa con un bacio per annullare gli effetti di una mela avvelenata. Le principesse Disney insomma non sono un modello realistico per le bambine, perché ciò che dovrebbe essere insegnato è che se si desidera la felicità, bisogna attivarsi per raggiungerla invece di aspettarla sospirando dalla finestra del castello incantato.

A questo si aggiunge anche che le principesse Disney sono sempre belle e perfette, ma la realtà è che anche le principesse delle grandi casate reali di tutto il mondo di difetti ne hanno eccome.
La perfezione raccontata dalle principesse Disney non esiste nel mondo reale e prendere questi personaggi come fonte di ispirazione per le bambine in crescita significa semplicemente mettere le giovani davanti al primo dei tanti modelli di donna inavvicinabili e irraggiungibili con cui avranno a che fare nel corso della loro vita.

Naturalmente esistono delle eccezioni anche nel mondo incantato delle principesse Disney. La regina Elsa e sua sorella in Frozen hanno mostrato al mondo un modello di principessa completamente diverso. Il principe azzurro c’è (anche se non è un principe vero), ma non ricopre un ruolo da protagonista. Non è l’uomo sul cavallo bianco che risolve il problema della principessa, è lei stessa che con l’aiuto della sorella salva se stessa e il regno. Come non è certo una principessa tutta boccoli e sospiri Merida, la rossa ribelle di The Brave.

Questo nuovo modello di principessa descrive decisamente un tipo di donna molto differente da quello con cui la Disney ha assuefatto intere generazioni di bambine. Donne forti e indipendenti, disposte a tutto pur di ottenere ciò che vogliono, senza tuttavia rinunciare ai sentimenti.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Principesse Disney: chi sono?