Patricia Arquette: la vita, il successo, i film

Patricia Arquette: una vita circondata dalle star, genitori, fratelli e mariti e tantissimi colleghi, sia sul piccolo che sul grande schermo

Patricia Arquette è un’attrice statunitense, nota al grande pubblico soprattutto per la sua interpretazione nella serie tv “Medium“, in cui calza i panni di una sensitiva, Allison DuBois, che collabora con la polizia per catturare criminali. Questo ruolo le ha infatti fatto ottenere ben tre nomination ai Golden Globe e la vittoria di un Emmy Award. Patricia nasce l’8 aprile del 1968 a Chicago, Illinois, da una famiglia ricca di grandi stelle. Il padre è infatti Lewis Arquette, e i suoi fratelli e sorelle sono anch’essi nel ramo: Rosanna Arquette, Richmond Arquette, Alexis Arquette e David Arquette. Anche per quel che riguarda il lato amoroso, l’attrice non si è mai tenuta alla larga dalla fama. Ha avuto infatti nel 1989 un figlio dal musicista Paul Rossi, per poi sposarsi nel 1995 con Nicolas Cage, Nicolas Cage dal quale divorzia però dopo poco, per poi sposare in seconde nozze l’attore Thomas Jane, con cui ha una figlia nel 2003. La coppia divorzia poi poco dopo, nel 2011.

Patricia esordisce sul grande schermo nel 1987 con il film “Nightmare 3: I guerrieri del sogno”, e continua la sua carriera con “Una vita al massimo“, “Ed Wood”, diretto da Tim Burton, “Oltre Rangoon”, “Lupo Solitario”, “Strade perdute”, in cui si cimenta in una doppia interpretazione, e “Stigmate”. Nel 1995 prende inoltre parte ad un videoclip dei Rolling Stones Rolling Stones , e nel 1999 recita sotto la regia di Scorsese, accanto a Nicolas Cage, per il film “Al di là della vita”.
Nel 2002 prende poi parte ad uno strano documentario diretto da sua sorella, “Searching for Debra Winger” e recita nel film “Deeper than deep”, in cui interpreta la pornostar Linda Lovelace.
E’ però il ruolo che ha interpretato tra il 2005 e il 2011 a renderla nota ai più. In questi anni è infatti la protagonista della serie televisiva “Medium”, mentre nel 2013 entra nel cast di “Boardwalk Empire”.
E’ forse nelle serie televisive che Patricia si trova più a suo agio. Nel 2015 inizia infatti un nuovo progetto, il telefilm “CSI: Cyber“, nel quale interpreta un agente dell’FBI.

Nel 2015 esce nelle sale il film “Boyhood”, nel quale Patricia ha lavorato per ben 12 anni. Il film racconta infatti della crescita, fisica ed intelettuale di un ragazzo, ma la novità è che il regista, Richard Linklater, ha deciso di sfruttare la reale crescita del protagonista e degli altri attori del cast, protraendo le riprese affinchè i personaggi crescessero realmente. Nel film Patricia ricopre il ruolo della madre di Mason Evans, interpretato da Ellar Coltrane, accanto all’attore Ethan Hawke. Per questo ruolo l’attrice ha ricevuto innumerevoli premi, tra cui il BAFTA, il Satellite Award, l’Independent Spirit Award, il Golden Globe e persino l’ Oscar .

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Patricia Arquette: la vita, il successo, i film