Morto a 20 anni il Ken umano, aveva la leucemia

Dopo aver speso quasi 40mila euro in chirurgia plastica, Celso Santebanes è morto in Brasile per un tumore causato dalle infezioni provocate dall’’uso di idrogel

Dopo tanti soldi e tanti anni della sua breve vita spesi per assomigliare a Ken, il bambolotto di plastica compagno di Barbie, il modello brasiliano Celso Santebanes è morto a soli 20 anni per una leucemia. Causata, pare, proprio dalle infezioni provocate dalle iniezioni di idrogel. Come riporta il Daily Mail, il decesso è avvenuto giovedì 4 giugno per una sopraggiunta polmonite.

Celso si chiamava in realtà Borges Pereira ma scelse il nome d’arte Santebanes in omaggio a uno dei suoi personaggi preferiti di uno show televisivo messicano e aveva speso circa 38 mila euro in interventi chirurgici, tra operazioni al naso, al mento, alla mascella e al petto (con protesi al silicone)nel disperato tentativo di somigliare a Ken, l’altre ego maschile della Barbie.

Il giovane ha scoperto di essere malato di leucemia linfoide acuta, mentre era in ospedale per curare le numerose infezioni contratte a causa delle iniezioni di idrogel, che lo avevano completamente sfigurato. La sua trasformazione era iniziata a soli 16 anni, dopo aver vinto un concorso di moda che lo convinse a fare della somiglianza col pupazzo di plastica l’unico obiettivo della sua vita.

Prima di scoprire di essere malato, fa Celso raccontava la sua felicità nonostante i le critiche contro di lui:

Ho sofferto a lungo per i pregiudizi, ma il mondo è pieno di persone che giudicano, perciò non m’importa più. Ora cerco la mia Barbie. Chi vuole essere la mia fidanzata? Dopo tutto nessuno è felice da solo

Poi però la scoperta della malattia aveva azzerato tutto, a partire dalle sue ossessioni estetiche. Tanto  che a gennaio scorso, Celso, preoccupato per la sua salute, aveva annunciato in un’intervista che stava iniziando un “nuovo ciclo nella sua vita” e che la sua ossessione per la bellezza non gli interessava più. Anzi, se avesse superato la malattia – aveva assicurato nell’intervista – che mai più avrebbe fatto ricorso a interventi di tipo estetico. Non ha fatto in tempo.

Morto a 20 anni il Ken umano, aveva la leucemia