Meghan Markle svela di aver perso il secondo figlio in un aborto spontaneo

Meghan Markle racconta in un articolo da lei firmato di aver perso il secondo figlio lo scorso luglio per un aborto spontaneo

Meghan Markle ha perso il secondo figlio per un aborto spontaneo. Lo ha raccontato in un articolo da lei scritto per il New York Times e pubblicato il 25 novembre 2020.

Meghan racconta di quel terribile giorno di luglio dove tutto sembrava normale ma mentre cambiava il pannolino ad Archie, si è sentita male improvvisamente, ha sentito “un crampo acuto” e ha perso il secondo figlio. La Duchessa si trovava nella sua casa di Los Angeles, fu ricoverata in ospedale, Harry le è sempre rimasto accanto, col cuore infranto per l’accaduto.

Scrive Meghan: “Dopo aver cambiato il suo pannolino, ho sentito un forte crampo. Mi lasciai cadere a terra con lui tra le braccia, canticchiando una ninna nanna per tenerci calmi, una melodia allegra in netto contrasto con la sensazione che qualcosa non andasse bene”. E ha proseguito: “Sapevo, mentre stringevo il mio primogenito, che stavo perdendo il secondo“.

La Markle prosegue nel racconto di quelle ore dolorose: “Ore dopo, ero stesa su un letto d’ospedale, tenendo la mano di mio marito. Sentii l’umidità del suo palmo e gli baciai le nocche, bagnate da entrambe le nostre lacrime“. Ora diventa più chiara la commozione del Principe quando parlò in video-chiamata con un padre che aveva quattro figli. Il suo desiderio di aver un altro bambino era chiaro, ma evidentemente c’era anche il dramma della perdita del secondogenito.

Meghan continua: “Fissavo le pareti bianche, i miei occhi erano vitrei e cercavo di immaginarmi come ne saremmo usciti“. “Mi ricordai del viaggio in Sudafrica dello scorso anno. Ero esausta, stavo allattando Archie e cercavo di mantenere un aspetto forte e sorridente in pubblico”. Ricorda: “Un giornalista mi chiese se stavo bene e io risposi onestamente senza prevedere che le mie parole avrebbero risuonato in quel modo tra le mamme e tra chi aveva sofferto in silenzio. La mia risposta sembrava aver dato il coraggio a diverse persone di raccontare la loro verità”.

Fu proprio durante quel tour di Stato che Meg e Harry confessarono la loro insofferenza nei confronti degli obblighi di Corte e la loro stanchezza verso le pressioni dei media. Meghan descrive le sue sensazioni e come reagì alla semplice domanda di quel giornalista cui rispose: “Grazie per avermelo chiesto. Non molte persone si preoccupano di sapere se sto bene“.

La moglie di Harry riflette poi sulle tante tragedie private che questo 2020, più degli altri anni, ha portato a causa del Covid. E poi elenca le vittime della violenza della polizia americana, da Breonna Taylor a George Floyd, tema su cui si era già espressa, criticando indirettamente la presidenza di Donald Trump. “Le proteste pacifiche diventano violente. La salute si trasforma rapidamente in malattia. Nei luoghi dove una volta c’era comunità, ora c’è divisione”.

E conclude con una considerazione che ha quasi il tono della politica: “Non siamo più d’accordo su ciò che è vero […] Siamo in disaccordo sul fatto che la scienza sia reale. Siamo in disaccordo sul fatto che un’elezione sia stata vinta o persa. Siamo in disaccordo sul valore del compromesso”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meghan Markle svela di aver perso il secondo figlio in un aborto spont...