Meghan Markle, spunta il diario segreto del suo periodo a Corte

Meghan Markle avrebbe tenuto un diario segreto dove ha scritto ogni dettaglio della sua vita a Palazzo. In arrivo un'altra bomba mediatica

Meghan Markle avrebbe tenuto un diario durante il periodo in cui visse alla Corte inglese, in cui si è appuntata ogni dettaglio della vita passata al servizio di Sua Maestà.

Mentre cresce l’attesa per l’uscita della biografia, Finding Freedom, contenente particolari inediti sui Sussex che dovrebbero rivelare i veri motivi della separazione dalla Famiglia Reale, spunta il diario segreto di Meghan. A rivelarlo è un’amica di Lady Markle che, come è noto, ha una vera e propria passione per la scrittura e l’editoria in genere. Celebre il numero di Vogue che curò personalmente, compresa la copertina, dedicato alle donne che hanno fatto la differenza.

Il suo diario, che è una cronaca della vita a Palazzo, potrebbe quindi costituire la base per un libro scritto in prima persona. L’esistenza di questo diario segreto ha incuriosito molto Andrew Morton, autore di biografie su Diana e del volume, Meghan: Hollywood Princess.

Al Daily Mail ha avuto solo parole di elogio per la moglie di Harry: “È una brava scrittrice, ha studiato inglese al Northwestern College”. E sottolinea il grande potenziale, per Meghan, di una autobiografia: “Avrebbe il controllo totale sulla pubblicazione”.

Certo, Lady Markle non si tirerà indietro nell’affrontare un’avventura per lei senz’altro entusiasmante, dove avrà il vantaggio tra l’altro di poter rivelare il suo punto di vista sui mesi passati a Londra. In arrivo altre rivelazioni bomba.

Per il momento non sono stati rivelati altri dettagli sul diario di Meg, ma con molta probabilità attenderà a pubblicarlo dopo l’uscita della biografia Finding Freedom dalla quale si aspetta di cancellare l’immagine di diva capricciosa come l’ha dipinta la stampa inglese.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meghan Markle, spunta il diario segreto del suo periodo a Corte