Meghan Markle, la scelta importante per il futuro di Archie

L'ex attrice e Harry hanno deciso, anche sulla base dell'esperienza dei Duchi di Cambridge, di non assumere bambinaie per prendersi cura di Archie

Finding Freedom, la discussa biografia di Meghan Markle e Harry scritta dai corrispondenti Carolyn Durand e Omid Scobie, non parla solo della Megxit, vero e proprio terremoto per la Corona inglese. Gli autori – che hanno ammesso di aver parlato con la coppia di Sussex durante il processo di redazione del libro, iniziato nel 2019 – si sono soffermati anche su diversi aspetti che differenziano la quotidianità del secondogenito di Carlo e della moglie da quella dei Duchi di Cambridge.

In questo novero, rientra la scelta, da parte di Meghan e Harry, di non prendere tate per il piccolo Archie. Secondo quanto si può leggere nel libro, Harry avrebbe preso questa decisione dopo aver visto la situazione a casa di William e Kate.

I Duchi di Cambridge hanno preso una strada ben diversa nell’educazione dei tre figli George, Charlotte e Louis: il primogenito di Carlo e Diana e Kate Middleton hanno infatti una governante che vive sotto il loro stesso tetto e una bambinaia a tempo pieno, Maria Borrallo, che si occupa dei piccoli di casa da diversi anni.

Scobie e la Durand hanno specificato però che, per un lasso di tempo breve, i Sussex hanno assoldato un’infermiera notturna, una professionista che si è occupata di definire una routine del sonno per il piccolo Archie.

Sulla base delle rivelazioni di Scobie e di Carolyn Durand, i Sussex l’avrebbero licenziata perché poco professionale (gli autori di Finding Freedom non hanno specificato altro in merito). Dopo essere rimasti per un po’ di tempo soli nella gestione del piccolo Archie, i Sussex hanno assoldato una tata, ma solo per i giorni feriali.

Nel libro, infatti, si parla di un desiderio specifico dei Duchi di Sussex, ossia quello di essere, al momento di coricarsi, soli in casa con il piccolo Archie. Come già accennato, hanno fatto una scelta diversa rispetto a quella dei Duchi di Sussex, che da anni hanno come punto di riferimento per la cura dei figli Maria Borrallo, spesso vista assieme ai tre Principini con indosso un’uniforme tradizionale.

Nonostante la riluttanza di Harry in merito all’assunzione di una tata per Archie, gli insider parlano di un rapporto speciale con Tiggy Legge Bourke, bambinaia assunta da Carlo per occuparsi dei figli a seguito della separazione di Diana.

Tornando alla gestione del piccolo Archie, ricordiamo che, oggi come oggi, il bimbo di poco più di un anno sarebbe curato dalla nonna Doria Ragland, madre di Meghan Markle, che si è trasferita a Los Angeles lo scorso giugno.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meghan Markle, la scelta importante per il futuro di Archie