Meghan Markle si prende la sua rivincita contro la sorellastra

Dopo un lungo silenzio e tanti attacchi, Meghan Markle si prende la sua rivincita contro la sorellastra Samantha Grant

Meghan Markle si prende la sua rivincita contro la sorellastra Samantha Grant, che è finita sulla lista nera di Scotland Yard.

I rapporti fra l’ex attrice di Suits e la donna sono tutt’altro che distesi, soprattutto da quando Samantha, ex attrice e reginetta di bellezza, ha deciso di raccontare i segreti più intimi di Meghan. Subito dopo l’annuncio del fidanzamento con Harry, la donna ha iniziato a rilasciare interviste, accusando la Markle di essersi comportata male con la sua famiglia e scrivendo addirittura una biografia non autorizzata della duchessa di Sussex.

Non contenta, Samantha ha svelato ai tabloid alcuni episodi del passato della sorellastra, descrivendola come una donna arrivista, bugiarda e falsa. La reazione di Meghan è stata immediata e Samantha, così come altri membri della famiglia della star definiti “imbarazzanti”, è stata esclusa dalle nozze. Subito dopo il Royal Wedding, Meghan ha deciso di interrompere i rapporti con i fratellastri, ma anche con suo padre Thomas, che ha deciso di vendere alcune foto esclusive ai tabloid inglesi, tradendo la sua fiducia.

Per colpa di Samantha, Meghan non è riuscita a vivere con serenità nemmeno l’annuncio della sua gravidanza visto che subito dopo la donna ha affermato che presto avrebbe pubblicato un altro libro dedicato alla sorellastra. A rendere ancora più difficile la situazione è stata l’imposizione, da parte di Buckingham Palace, di non rispondere alle provocazioni. Ciò significa che la Markle ha potuto usare come arma contro Samantha solo il silenzio, senza poter smentire le sue cattiverie.

Oggi però si riprende (finalmente) la sua rivincita grazie a Scotland Yard. Secondo quanto svelato dal Times, la primogenita di Thomas Markle è considerata dalla polizia inglese come “pericolosa e ossessiva”. Lo scorso ottobre infatti la donna tentò di entrare a Buckingham Palace per riconciliarsi con Meghan, ma venne fermata da alcuni agenti e portata via.

Secondo quanto svelato da fonti di Scotland Yard, sarebbe stata interrogata per ore e in seguito iscritta in una lista nera dedicata alle persone considerate pericolose per la Royal Family. Non solo: come rivela il Times, Samantha sarebbe controllata dal Fixated Threat Assessment Centre, un reparto di sicurezza speciale che protegge i politici e i reali inglesi da persone ossessionate da loro, che possono perseguitarli oppure minacciarli.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meghan Markle si prende la sua rivincita contro la sorellastra