Meghan Markle rifiuta di mostrare il royal baby dopo il parto e cambia ospedale

Meghan Markle rompe la tradizione e critica Kate Middleton. Lei non si mostrerà perfetta in pubblico col bebè a poche ore dal parto

Meghan Markle si rifiuta di comparire in pubblico subito dopo il parto con in braccio il royal baby.

La Duchessa del Sussex rompe ancora una volta la tradizione e suo marito Harry è d’accordo con lei. Come riporta il Sun, la coppia non vuole mostrare al mondo il bebè a poche ore dalla nascita. Una consuetudine tipica della Famiglia Reale. Kate Middleton e William l’hanno rispettata per tutti e tre i loro figli, George, Charlotte e Louis, anche se l’erede al trono è solo il primogenito. Lo stesso ha fatto la fragile Lady Diana con William e Harry.

Dunque, perché Meghan ha deciso di andare di nuovo contro le regole di Corte, dispiacendo in questo modo alla Regina. Secondo fonti vicine a Palazzo, Lady Markle e consorte avrebbero motivato la loro scelta affermando che il bebè difficilmente salirà sul trono, per questo la sua nascita deve rimanere un evento privato.

In più, pare che la moglie di Harry sia in ansia per eventuali complicazioni che potrebbero accadere, come la necessità di un parto cesareo. Molto probabile se effettivamente aspettasse due gemelli. “Non vuole subire la pressione di avere un look impeccabile a poche ore dal parto“, sostengono i ben informati.

Ma in realtà c’è dell’altro e ancora una volta le intenzioni di Meg sembrano una critica non troppo indiretta nei confronti di Kate. Per rispetto delle neomamme “normali”, la Duchessa non intende presentarsi in pubblico perfetta e senza un capello fuori posto poche ore dopo la nascita del bebè. Proprio come ha sempre fatto Lady Middleton.

La moglie di Harry vuole un parto “naturale e normale”, senza lo stress di tirarsi a lucido per una foto. Lo scorso anno, quando nacque Louis, Kate fu pesantemente attaccata per questo dall’attrice Keira Knightley che giudicò irrealistico che una donna sette ore dopo il parto fosse in piedi, truccata e coi tacchi alti. Può essere che Keira abbia ragione ma non bisogna dimenticare il ruolo istituzionale della moglie di William. E soprattutto anche l’attrice si è resa rea di aver aggredito a sua volta una neomamma che ha il diritto di vivere come vuole la sua maternità, senza nulla togliere alle altre donne.

Ma torniamo a Meghan che è in procinto di spezzare un’altra tradizione, quella dell’ospedale reale. Già da tempo circolavano voci che la Duchessa del Sussex non avrebbe partorito alla Lindo Wing del St. Mary’s Hospital dove sono nati tutti i royal baby dal 1977. I rumors sono stati messi a tacere quando la moglie di Harry si è precipitata in clinica per un falso allarme.  Stando al Sun, per proteggere il loro bebè, Harry e Meghan avrebbero optato per un luogo più appartato. Non è chiaro se si tratti della clinica vicino al castello di Windsor, dove si trova Frogmore Cottage, la nuova casa della coppia.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meghan Markle rifiuta di mostrare il royal baby dopo il parto e cambia...