Meghan Markle perde consensi ma c’è chi la difende

Un gruppo di parlamentari laburiste si è schierato, tramite una lettera pubblica, dalla parte della Duchessa di Sussex e contro l'accanimento della stampa

Martedì scorso, un gruppo di 72 parlamentari britanniche ha pubblicato una lettera aperta di solidarietà nei confronti di Meghan Markle. Tra i nomi delle firmatarie compaiono quelli di alcune celebri esponenti del partito laburista come Diane Abbott e Angela Rayner.

La missiva in questione, redatta e firmata da persone che non ci si immagina certo come vicine alle posizioni della Royal Family, rappresenta una presa di posizione ufficiale di difesa nei confronti della Duchessa del Sussex in un momento per lei molto pesante soprattutto per via della pressione della stampa.

La lettera, che ha come prima firma quella di Holly Lynch (politica laburista in Parlamento dal maggio 2015), si rivolge direttamente a Meghan Markle, chiamando in causa, tra i vari punti, le “storie disgustose e fuorvianti” sia sulla Duchessa di Sussex stessa, sia sulla sua famiglia.

Questa iniziativa, come sottolineato tra le pagine del Daily Mail, ha incontato fin dal primo momento dei dettrattori, i quali si sono scagliati contro la mancanza di riferimenti diretti alla persecuzione da parte dei media.

Secondo diverse voci nell’ambito del giornalismo britannico, l’assenza di testimonianze in merito impedirebbe di aprire un dibattito costruttivo su quella che, da molti, viene definita una forma di bullismo al limite delle intimidazioni.

La divulgazione della lettera non ha certo lasciato indifferente la Duchessa di Sussex, che ha telefonato a Holly Lynch per ringraziarla. A confermare la cosa è stata la deputata stessa che, come si può leggere sulle pagine della testata Daily Mail, ha affermato che Meghan Markle si è detta contenta di aver visto la missiva.

Tornando un attimo alla lettera in sé ricordiamo che, tra le sue righe, si parla di “sfumature coloniali obsolete”. Questo riferimento riporta a galla il substrato di razzismo che, secondo diverse voci, contraddistingue molte delle critiche a Meghan Markle.

Secondo i giornalisti del Daily Mail, si tratta di illazioni assolutamente infondate. I colonnisti della rivista britannica, per giustificare questa presa di posizione, hanno fatto riferimento ai quattro viaggi in jet privato effettuati dai Sussex la scorsa estate – il tutto dopo che Harry aveva tenuto una conferenza dedicata ai pericoli del riscaldamento globale – ma anche all’ingente spesa sostenuta dalla Duchessa per il baby shower a New York.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meghan Markle perde consensi ma c’è chi la difende