Meghan Markle, le rivelazioni scomode del suo cameraman

Meghan Markle è descritta piena di manie sui suoi piedi, difficile ed esigente, tanto da essere soprannominata "principessa" già dai tempi di Suits

Meghan Markle nel mirino (è il caso di dirlo) di un cameraman professionista che ha deciso di rivelare per la prima volta alcuni dettagli dell’ex attrice, dal suo comportamento sul set all’odio che prova per i suoi piedi, fino al soprannome “principessa” per i suoi atteggiamenti.

L’operatore ha spifferato tutti questi particolari al Daily Mail che come è noto non ha un buon rapporto con la moglie di Harry. Il ritratto che ne esce è quello di una star cinematografica capricciosa e determinata.

Secondo il racconto del cameraman, Meghan arrivava sul set con un team di 12 persone e imponeva regole molto rigide, tra cui il divieto di inquadrare i suoi piedi. “Era chiaro che li odiava”, ha affermato l’insider.

In effetti, nel 2018 durante il viaggio in Nuova Zelanda, Lady Markle è stata costretta a stare scalza, rivelando una cicatrice sul piede dovuta probabilmente a un intervento per l’alluce valgo. Dunque, Meg da sempre preferisce nascondere i piedini e la cicatrice. Infatti, raramente porta i sandali.

Ma le rivelazioni del professionista non finiscono qui. Pare che la moglie di Harry, già prima di entrare a Corte, avesse un carattere “difficile ed esigente”. Si comportava da super star e pretendeva di vedere ogni giorno il girato”. Questo suo atteggiamento le è valso il soprannome di “principessa”.

D’altro canto, Meghan è sempre stata una grande professionista, molto scrupolosa in tutto quello che faceva. Lo ha rivelato il fotografo Tommy Mendes che ha realizzato un servizio con la moglie di Harry nel 2015: “Era molto intensa. È arrivata con un entourage di 12 persone, sembrava una donna in missione“.

Prosegue Mendes: “Quando l’ho vista non sapevo chi fosse. Si è presentata con un berretto da baseball sugli occhi, con la testa abbassata per nascondere il viso ed è tornata subito nella sala trucco”.

Il cameraman, che ha conosciuto Meghan prima che si sapesse della relazione con Harry, ha comunque elogiato la sua professionalità: “Una volta che hai detto ‘azione’, lei sapeva come fare il suo lavoro, ma a telecamere spente non era la persona più amichevole“. L’operatore ha insistito molto sul fatto che Lady Markle volesse controllare tutto, ma non aveva intenzione di sottostare alle regole o alle richieste degli altri.

Queste indiscrezioni sono state pubblicate all’indomani del polverone suscitato dall’annuncio della biografia sui Sussex che pare contenga alcuni dettagli scomodi per la Famiglia Reale. E soprattutto arrivano dopo lo sfogo di Meghan secondo la quale avrebbe subito ingiustizie durante il periodo vissuto a Corte e il Palazzo non avrebbe fatto nulla per sostenerla. Si potrebbe concludere: “Chi la fa, l’aspetti”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meghan Markle, le rivelazioni scomode del suo cameraman