Meghan Markle, il Palazzo cancella il suo nome e lei si ribella

Sparisce il nome di Meghan Markle dal certificato di nascita di suo figlio Archie. Lei non ci sta e si pente di aver sposato Harry

Meghan Markle ha affermato che Buckingham Palace ha imposto la cancellazione del suo nome dal certificato di nascita del figlio Archie. I nomi “Rachel Meghan” sono stati rimossi dalla sezione dedicata alla madre del bambino riportando soltanto la dicitura “Sua Altezza Reale la Duchessa del Sussex”.

L’indiscrezione sarebbe emersa solo sabato 30 gennaio, secondo quanto riporta il Daily Mail, sebbene il documento sia stato redatto il 17 maggio 2019, quando è stata registrata la nascita di Archie che ha visto la luce il 6 maggio di quell’anno. Un mese dopo, il 6 maggio, il documento è stato modificato per quanto riguarda il nome di Meghan.

Si pensava che il cambiamento fosse una sorta di omaggio a Lady Diana che amava farsi chiamare “Sua Altezza la Principessa del Galles”, ma un portavoce di Meghan ha dichiarato che “il cambio di nome sui documenti pubblici nel 2019 è stato imposto dal Palazzo”.

Lady Markle era totalmente contraria alla modifica e ha fatto sapere di trovare “offensiva” l’idea che volesse cancellare il suo nome dal certificato di nascita del figlio. Dunque, un altro elemento di contrasto tra la moglie di Harry e Buckingham Palace che avrebbe spinto Meghan addirittura a pentirsi del matrimonio col Principe. D’altro canto, le voci di divorzio tra i due si fanno di ora in ora sempre più insistenti. Non a caso, solo Harry tornerà a Londra, mentre la sua consorte e il figlioletto non si muoveranno da Los Angeles. Se questa voce fosse confermata, la Regina Elisabetta non potrebbe incontrare di persona il nipotino che ha visto solo al momento della nascita, ossia quasi due anni fa.

Al momento comunque non è chiaro per quale motivo sia avvenuto il cambio di nome sul certificato di Archie. Questa incertezza ha alimentato speculazioni e contrasti tra Meghan Markle, la Corte e i tabloid inglesi. Il portavoce della moglie di Harry ha ribadito che “Il cambio di nome sui documenti pubblici nel 2019 è stato voluto dal Palazzo, come confermato da documenti di alti funzionari della Corte. E non è stato richiesto né dalla Duchessa né dal Duca del Sussex”, nonostante le insinuazioni della stampa britannica.

Tale modifica comunque ha innescato una serie di polemiche che ha coinvolto anche l’ex segretario stampa della Regina, Dickie Arbiter, che ha detto: “Forse questa era parte iniziale del loro piano”.

Intanto, una fonte vicina a Lady Markle ha dichiarato a New Idea: “Le cose sono state piuttosto difficili per Meghan da quando ha incontrato Harry, anche ora che sono negli Stati Uniti”. E ha proseguito: “Non direbbe che si è pentita di tutto, ma a volte confessa di chiedersi come sarebbe stata la sua vita se fosse rimasta col primo marito”.

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meghan Markle, il Palazzo cancella il suo nome e lei si ribella