Meghan Markle e Harry costretti a pagare tutte le spese dopo l’accordo milionario

Dopo l'accordo con Netflix, si profilano nubi all'orizzonte per i Sussex, che devono ancora pagare i lavori di Frogmore Cottage

Ancora nubi all’orizzonte per Meghan Markle e Harry che, dopo il recente accordo milionario siglato con Netflix, si trova (ancora) ad affrontare il nodo del rimborso dei lavori di ristrutturazione di Frogmore Cottage.

A detta dell’ex parlamentare e ministro Norman Baker, il secondogenito di Carlo e Diana e l’ex attrice dovrebbero ripagare tutto in un’unica soluzione con i soldi che arriveranno loro dal colosso dello streaming invece che aspettare 11 anni per rimborsare la ragguardevole somma – denaro pubblico – spesa per ristrutturare la residenza di Windsor dove hanno vissuto per pochissimo tempo.

Rilasciando dichiarazioni al tabloid The Sun, Baker ha sottolineato che, secondo il suo punto di vista, l’importo fissato da Harry e Meghan per il rimborso mensile dei lavori della loro residenza britannica sarebbe intenzionalmente inadeguato.

Baker, deputato dal 1997 al 2015 e nominato Ministro dell’Interno nel 2013, Baker ha sottolineato di essere contento per l’accordo firmato da Meghan e Harry con Netflix. Ha altresì affermato di augurarsi che, in questo nuovo capitolo della loro vita, non beneficino del loro status di ex membri della Famiglia Reale.

Tornando a Frogmore Cottage, ribadiamo che i genitori del piccolo Archie ci hanno vissuto per un lasso di tempo molto breve. Alla fine del 2018, a pochi mesi dalle nozze, hanno annunciato ufficialmente di volersi trasferire dal Nottingham Cottage, situato sui terreni di Kensington Palace, a Frogmore Cottage.

Dopo mesi di lavori che hanno permesso di trasformare i cinque alloggi separati in un’unica residenza dove la coppia avrebbe voluto crescere il piccolo Archie, nella primavera 2019 è avvenuto il trasloco, che ha segnato una frattura importante con William e Kate.

Come già accennato, la coppia non ha vissuto molto a Frogmore Cottage. A inizio 2020, infatti, è arrivata la bomba della Megxit e, pochi mesi dopo, il trasferimento in Canada. Dopo un periodo passato in una lussuosa magione di Los Angeles di proprietà del magnate Tyler Perry, Meghan e Harry hanno fatto il grande passo dell’acquisto della loro prima casa assieme a Santa Barbara, una mega villa acquistata grazie ai risparmi e a un mutuo.

Ora che hanno trovato una fonte di reddito per pagarlo, rimane, all’orizzonte, l’obbligo di rimborsare i lavori di Frogmore Cottage. L’accordo, ufficializzato a gennaio 2020 da Buckingham Palace, prevede rate mensili da 18mila sterline. Non resta che attendere per vedere quale strada verrà scelta da Meghan e Harry per onorare il loro debito con i contribuenti britannici.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meghan Markle e Harry costretti a pagare tutte le spese dopo l’accor...