Meghan Markle, il gesto della Regina per Harry​

A una settimana dal veto sull'utilizzo del marchio Sussex Royal, la Sovrana ha omaggiato il nipote con un momento molto speciale

La Regina Elisabetta ha omaggiato il nipote Harry e il suo impegno nel campo della beneficenza. Lo ha fatto in occasione del tradizionale Cambio della Guardia a Buckingham Palace, facendo suonare alla banda il brano Living on a Prayer.

Il riferimento è al recente incontro tra il secondogenito di Carlo e Jon Bon Jovi. Nella giornata di venerdì 28 febbraio, i due si sono recati presso gli Abbey Road Studios di Londra, gli studi di registrazione famosi in tutto il mondo per aver visto la nascita della maggior parte degli album dei Beatles.

Nel corso di uno dei suoi ultimi impegni in veste di membro senior della Royal Family britannica, Harry ha duettato con il celebre cantante sulle note del brano Unbroken, composto da Bon Jovi in omaggio ai veterani di guerra affetti da disturbo post traumatico da stress (si tratta dell’inno degli Invictus Games, iniziativa fortemente voluta e sostenuta da Harry nel corso degli anni).

Come poco fa accennato, il Palazzo ha deciso di tributare l’impegno del consorte della Markle – in questi giorni nel Regno Unito senza la moglie – facendo suonare alla banda delle guardie di Buckingham Palace, formata da alcuni tra i migliori musicisti militari al mondo, uno dei brani simbolo della carriera di Bon Jovi.

Il momento è stato documentato sul profilo Instagram ufficiale @theroyalfamily. Nel video di 18 secondi sono stati taggati diversi profili. Tra questi compare anche @sussexroyal. Questa decisione del Palazzo è stata accolta con favore dagli utenti social. C’è chi ha parlato di un gesto di classe da parte della Sovrana, al centro dell’attenzione mediatica mondiale per via della Megxit e dei suoi strascichi.

Il tabloid Express ha sottolineato un aspetto interessante, ossia il fatto che l’esibizione della banda delle Guardie di Buckingham Palace arriva a una settimana dal veto, posto dalla Regina, di utilizzo del marchio Sussex Royal da parte di Meghan e Harry, che diventeranno a tutti gli effetti due privati cittadini dal 31 marzo, giorno di conclusione degli ultimi impegni nelle vesti di membri di The Firm.

Il divieto sopra citato costerà ai genitori di Archie oltre un miliardo di dollari di incassi mancati. Secondo fonti a loro vicine, i Sussex, pur avendo ufficialmente accettato il fatto di non poter utilizzare il marchio sia nel Regno Unito sia in altri territori, si sarebbero rivolti a un legale per impugnare la decisione di Elisabetta.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meghan Markle, il gesto della Regina per Harry​