Ma quale magrezza? Ora la moda punta alla nostra felicità

Per essere affascinanti e sensuali non bisogna per forza essere magre: finalmente se ne sono accorti anche i grandi nomi della moda

Sono finiti i tempi in cui bellezza era sinonimo di magrezza. Anche i grandi nomi del fashion design se ne sono accorti: si può essere affascinanti e sensuali anche con qualche chilo in più.

Fino a pochi anni fa, chi aveva una taglia superiore alla 44 era costretta a indossare abiti poco seducenti, che avevano come obiettivo quello di nascondere le curve, anziché valorizzarle. Fare shopping si trasformava in un vero e proprio incubo e poteva capitare di demoralizzarsi per non aver trovato una taglia abbastanza comoda da riuscire a contenere la nostra esuberanza.

Ora una vera e propria rivoluzione ha colpito il fashion system. Gli abiti plus size si fanno sempre più audaci, non mortificano la femminilità e fanno sentire bene chi li indossa. Una delle paladine della “rivoluzione curvy” è Ashley Graham, modella dalle forme burrose e dimostrazione vivente di come la sensualità non abbia nulla a che fare con il peso. Ma anche star come Kim Kardashian, Adele e Beyoncé hanno contribuito non poco alla sterzata dei grandi brand verso la direzione della moda per tutte le taglie.

Sono sempre più i nomi della moda che scelgono di imboccare la via della moda curvy: basti pensare alla linea Violeta by Mango o a CurvyGlam di OVS. E non mancano brand, come Elena Mirò o Sandro Ferrone, nati proprio per vestire con eleganza chi ha forme abbondanti. I grandi marchi non sono stati certo a guardare: Gianbattista Valli, Valentino, Stella McCartney e molti altri hanno creato abiti adatti alle donne che hanno curve generose.

Buone notizie anche per chi non può vantare le stesse gambe chilometriche che vediamo di solito in passerella. Per chi deve fare i conti con l’altezza, alcuni marchi hanno varato collezioni di “moda petite“: da Asos a Topshop, anche chi è piccola di statura potrà trovare il capo giusto per essere al top!

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ma quale magrezza? Ora la moda punta alla nostra felicità