Luke Perry torna in tv con una serie poliziesca

Luke Perry torna sul piccolo schermo nel ruolo di Tim Olson, un padre che finisce in manette per aggressione in Detective McLean

Tutte lo abbiamo amato negli anni ’90 nel suo ruolo di bello e maledetto in Beverly Hills 90210. Oggi Luke Perry torna sul piccolo schermo nel ruolo di Tim Olson, un padre che finisce in manette per aggressione in Detective McLean (il titolo originale è Ties that Bind), la nuova serie poliziesca in onda su Giallo (canale 38) dal 7 marzo.

Allison McLean è una poliziotta tosta che lavora alla Centrale di Polizia di Seattle. Insieme al collega Johnstone, è l’incubo dei criminali della sua città. Quando torna a casa nei sobborghi residenziali, cerca di lasciarsi dietro il lavoro e dedicarsi al marito Matt e ai loro due ragazzi Jeff e Rachel.

Tutto cambia nella vita del detective McLean (Kelli Williams, Lie to Me, The Practice) quando si ritrova ad arrestare per aggressione proprio suo fratello Tim, nel cui ruolo ritroviamo, appunto, Luke Perry, indimenticabile Dylan di Beverly Hills 90210. Ora che dovrà scontare due anni in carcere, toccherà proprio ad Allison badare ai due figli adolescenti del fratello, accogliendoli in casa con i suoi cari.

Una famiglia allargata che non sarà così semplice da gestire, soprattutto perchè il nipote Cameron l’accusa di aver rovinato la vita a suo padre. Se la McLean è tanto risoluta nel lavoro, tra delinquenti e pericolosi casi da risolvere, a casa mostrerà più di una fragilità, svelando lati conflittuali più intimi, tutti da scoprire.

Più di 1 milione di telespettatori per la première sul network americano UP, il New York Times ha definito Detective McLean una “combinazione che funziona molto bene del classico ‘procedural’ investigativo con il family-drama”.

Luke Perry torna in tv con una serie poliziesca