Letizia di Spagna rompe il protocollo: si siede per terra e consola una studentessa

Letizia di Spagna inaugura l'anno scolastico: indossa un paio di pantaloni da 89 euro, si siede per terra e consola una ragazza in lacrime

Letizia di Spagna inaugura l’anno scolastico a metà settembre come è da tradizione.

Questa volta la Sovrana si è recata Torrejoncillo (Cáceres), in visita alla scuola “Batalla de Pavia” dove è stata accolta da un gruppo di 171 studenti, dai 3 ai 12 anni. I piccoli le hanno cantato “buon compleanno”, dato che Letizia ha compiuto 47 anni lo scorso 15 settembre.

La Regina è splendida. Come ogni anno, per questo appuntamento ha scelto di indossare i pantaloni, più comodi per sedersi per terra insieme ai bambini. Letizia ha scelto una casacca di seta bianca, abbinata a un paio di pantaloni neri alla caviglia, di Uterque, che pare siano ancora disponibili online a 89 euro, cintura alta in vita, scarpe dal tacco basso di Carolina Herrera e orecchini a lobo creati da Gold&Roses.

Letizia si è dimostrata molto affabile e materna con gli allievi. Non ha esitato a sedersi in cerchio tra loro, per sapere a cosa stessero lavorando e ha colorato insieme ai più piccoli. Una delle allieve si è commossa nel vederla e non è riuscita trattenere le lacrime. Letizia, accortasene, è stata particolarmente affettuosa con lei. L’ha presa per mano e l’ha rassicurata, proprio come una mamma. Un tenero gesto che è risultato del tutto inaspettato e certamente non previsto dal protocollo.

Tra l’altro, la scorsa settimana ha accompagnato col marito Felipe, le figlie Leonor e Sofia al loro primo giorno di scuola.

Dopo l’incontro con i ragazzi, la Sovrana si è intrattenuta con le autorità locali e ha concluso la visita con un tuffo nel suo passato da giornalista, intervenendo alla radio dell’istituto, realizzata dagli studenti, che stava trasmettendo in diretta l’evento.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Letizia di Spagna rompe il protocollo: si siede per terra e consola un...